OLIMPIADI – Nizza, ora si parla addirittura di Giochi Estivi..

from www.lastampa.it

Nizza e le Olimpiadi il sogno continua, ma anche la cugina-nemica Marsiglia starebbe pensando di proporsi a sede dell’evento.

Chi l’ha detto che il sogno è finito? Nizza, all’idea di ospitare un’Olimpiade – segnatamente i Giochi Invernali del 2018 – ci aveva fatto la bocca. E la «bocciatura» della sua candidatura, nei giorni scorsi, da parte del Coni francese (che ha preferito, come candidata transalpina Annecy in Savoia), ha provocato molta delusione ma non dovrebbe aver mandato in archivio del tutto il sogno olimpico. Almeno così sembrerebbe. Come interpretare, altrimenti, le parole del sindaco Christian Estrosi nelle ore successive alla bocciatura: «Bisogna capitalizzare l’esperienza di Nizza 2018 – ha detto – Dobbiamo riflettere sul riposizionamento di Nizza in vista dei Giochi Olimpici estivi del 2024».
Insomma chiodo scaccia chiodo. Bocciata Nizza capitale degli sport invernali – paradosso apparente per la capitale della Costa Azzurra, meno pensando al suo vasto entroterra ed alle sue numerose stazioni sciistiche – la città si riproporrebbe, con ambizioni, ancor più grandi addirittura per i Giochi estivi, questa volta del 2024. Fra quindici anni. Non è una novità assoluta va detto. Già in passato, intorno al 1980, qualcuno ci aveva fatto un pensierino. Ma non se ne fece nulla e la candidatura non fu mai concretizzata. Ora avrebbe argomenti più solidi. Soprattutto avrebbe l’esperienza maturata nel promuovere la candidatura per i Giochi invernali del 2018 bruciata sul filo di lana ma che ha raccolto grandi consensi. I Giochi estivi sarebbero ancor più impegnativi sotto il profilo organizzativo, sicuramente più costosi a cominciare dalla necessità di creare uno stadio olimpico che, al momento, non c’è: il vecchio Stade du Ray, calcistico, è destinato, da anni, all’abbattimento ed alla sua sostituzione con un stadio più moderno (e, magari, l’idea dei Giochi Olimpici potrebbe accellerarne il progetto) e lo stadio di atletica Charles Ehrmann è decisamente poca cosa per un’Olimpiade. Insomma ci sarebbe molto da fare. Ma ci sono anche molti anni davanti e nessuno nega che un’Olimpiade estiva potrebbe avere un enorme ricaduta in termini di immagine e promozione per una delle zone più turistiche di tutta Europa (con effetti indiscussi anche sulla Riviera italiana). I punti forti? Quelli che non sono bastati per le Olimpiadi invernali: aeroporto internazionale, enorme potenzialità alberghiera, servizi di prim’ordine, clima splendido. Ma, soprattutto, una maggior «credibilità» come capitale dei giochi estivi piuttosto che di quelli invernali. Anche se tutti gli osservatori sono concordi nel dire che, nei sei mesi in cui si è lavorato per Nizza 2018, i consensi sono costantemente aumentati. In tutta la Francia.
Certo non sarà facile. Anzi sarà, probabilmente, più difficile. Anche perchè si profilerebbe una concorrente vicinissima. Anche Marsiglia, città amica-nemica di Nizza, si dice, avrebbe allo studio una sua candidatura olimpica per i Giochi estivi del 2024. Se così fosse, sarebbe un derby decisamente insidioso. Proprio come le sfide calcistiche fra le due città.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: