SCI – Ghedina veterano-jet, sesto agli assoluti

from www.larepubblica.it

Il campione italiano è Thanei: “Sapevo che lui, anche se alla soglia dei 40 anni, sarebbe andato forte, e mi sono impegnato di più”. Secondo Feel, terzo Heel

TRENTO – L’amore eterno per i proprio sport ha fatto un’altra storia: Stefan Thanei è il nuovo campione
italiano di discesa libera ma dietro di lui, un po’ lontano (6°) c’è un nome che non solo di appassionati delle nevi ricordaranno, Christian Ghedina. Partiano dalla classifica: Thanei ha vinto la gara disputata sulla pista “Cima Uomo” a Passo San Pellegrino con un tracciato accorciato di un centinaio di metri per sfuggire alle raffiche di vento e ha preceduto il carabiniere Peter Fill di 23 centesimi e il finanziere Werner Heel di 46. Però grande protagonista della prova è stato il veterano Kristian Ghedina, che a 39 anni ha chiuso al sesto posto a 79 centesimi dal vincitore.

“Ho sciato un po’ rigido – ha poi raccontato Ghedina – non essendo più così abituato a gareggiare ho fatto una gran fatica: ormai sono un vecchietto ma, scherzi a parte, devo dire che sono comunque molto soddisfatto della mia gara anche se ho commesso un paio di errori (uno grave nella parte bassa) che non mi hanno consentito di fare il colpaccio”.

Il vincitore Stefan Thanei bissa il successo ottenuto nel 2005. “La presenza di Ghedina mi ha stimolato a fare bene – ha commentato -: sapevo che Kristian non sarebbe venuto solo per la presenza, lui è uno che ci tiene molto e, malgrado l’età, ha dimostrato di non aver perso lo smalto del campione. La mia gara è stata buona, direi perfetta, spero di ripetermi domani in SuperG”.

Il titolo femminile è andata alla bresciana Daniela Merighetti (Fiamme Gialle) davanti alla compagna di squadra Lucia Recchia (a 10 centesimi) e alla veterana Daniela Ceccarelli (Fiamme Oro), finita a 31 centesimi dalla vincitrice. “Sono molto felice – commenta la Merighetti – questo mio primo titolo in discesa (nel suo palmares ne ha altri due in combinata ndr.) conferma il trend di questi ultimi due anni che mi hanno vista sempre più competitiva nelle prove veloci”. Gioia anche per Lucia Recchia che sembra sulla strada giusta per risolvere i problemi alla schiena che l’affliggono ormai da un paio di stagioni. Sesta è finita Nadia Fanchini, dominatrice delle prove cronometrate. Già bronzo mondiale nella libera della Val d’Isere e seconda nella classifica di Coppa del Mondo di specialità in supergigante, la sciatrice azzurra punta al riscatto domani in superG.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: