FORMULA 1 – Hamilton: ‘Non sono bugiardo, ho dovuto mentire’

from www.larepubblica.it

La casa di Woking aveva comunicato la sospensione di Dave Ryan “per il rapporto fornito ai giudici” in merito alla vicenda del sorpasso di Trulli. Poco dopo la conferenza stampa del campione del mondo: “Sono un uomo-squadra, ho eseguito ordini”

SEPANG (Malaysia) – Terremoto alla McLaren in seguito al “caso” del sorpasso Trulli-Hamilton e del conseguente doppio cambio di ordine d’arrivo, con squalifica finale dell’inglese.

La casa di Woking dapprima sospende il suo direttore sportivo, Dave Ryan, indicandolo come responsabile dell’accaduto, per aver fornito ai giudici i particolari fuorvianti che hanno indotto alla prima penalità a Trulli, poi cancellata. Poco dopo, il pilota campione del mondo convoca una conferenza stampa, nella quale si scusa per l’episodio, ma sostanzialmente scarica le colpe sullo stesso Ryan.

“Mi scuso con i giudici, mi scuso con i i miei tifosi che hanno sempre creduto in me, ma io sono un ‘giocatore’ di un team – ha detto il campione del mondo -. Non sono un bugiardo, sono stato istruito e fuorviato dal team”.

Hamilton, che è stato squalificato “per aver fornito prove deliberatamente fuorvianti”, in merito all’episodio del sorpasso avvenuto nell’ultimi giro del Gp d’Australia, in regime di safety car, dice di avere ricevuto dalla squdra precise istruzioni in merito al comportamento da tenere di fronte ai giudici, ma poi precisa “Gli unici coinvolti siamo Ryan e io”. Infine, conclude. “Vorrei tornare indietro ma non posso, è la peggior situazione in cui mi sia trovato in vita mia. Voglio essere considerato un uomo credibile, non un bugiardo”.

La conferenza stampa di Hamilton ha seguito di poco l’annuncio della McLaren, in cui di fatto si comunica il benservito al direttore sportivo Ryan. “Dave è parte integrante della McLaren dal 1974 – ha spiegato il team principal della scuderia di Woking, Martin Whitmarsh – e ha avuto un ruolo cruciale nei nostri tanti successi. Ma la sua responsabilità in quello che è accaduto domenica scorsa, in particolare il suo rapporto ai commissari di gara della Fia, ha provocato delle serie ripercussioni per le quali ci scusiamo. Perciò ho deciso di sospenderlo stamattina e lui l’ha accettato”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: