TUFFI – Cagnotto ancora d’oro

from www.gazzetta.it

Agli Europei di Torino l’altoatesina conquista la sua seconda vittoria dopo quella di ieri da un metro. “Ci tenevo a fare un buon punteggio, mi spiace per l’errore che mi ha tolto il record personale”. Ottava Francesca Dallapé. Nel sincro dalla piattaforma uomini quinti Dell’Uomo-Chiarabini

Tania Cagnotto ha vinto l'oro anche da tre metri. Ap

Tania Cagnotto ha vinto l’oro anche da tre metri. Ap
TORINO, 4 aprile 2009 – Bentornati al Tania Cagnotto-show. La Cagnottina si prende l’oro più importante, il più prestigioso, quello che le era sempre sfuggito agli Europei: lei che è doppio bronzo ai Mondiali dai 3 metri non era ancora riuscita a rompere il tabù nella rassegna continentale. Ha deciso di aggiornare la storia nel pomeriggio più emozionante dei tuffi azzurri, con gli appassionati rimasti fuori dalla piscina Monumentale che sta di fronte lo stadio Olimpico. Curioso paradosso, questo: con tanta voglia di tuffi, tanta voglia di Cagnotto.
RIPRESA – E lei, la più forte e la figlia d’arte non ha deluso le grandi aspettative, non ha deluso soprattutto se stessa: da questa gara infatti la bolzanina si aspettava oltreché la medaglia il responso tecnico a un esercizio nuovo che porterà ai Mondiali di Roma, dove cercherà di difendere l’aurea di miglior tuffatrice europea. Dopo aver assorbito il quinto posto olimpico, la Cagnotto non poteva ripartire meglio: la finanziera s’è prima impossessata del titolo da un metro, oggi dai 3 metri che sono specialità olimpica, e domani proverà a portare sul podio anche la compagna di sincronizzato Francesca Dallapè.
BRIVIDI – La finale dai 3 metri ha vissuto molti brividi: i primi due esercizi sono stati impeccabili per la campionessa europea, il terzo è stato il nuovo ed è stato premiato anche dagli otto dei giudici, il quarto è stato il più debole tanto da riportare in lizza per l’oro, a 3 punti l’ucraina Federova, e il quinto quello del trionfo, quello che ha fatto la differenza (ben 11 punti), mentre la tedesca Dieckow si prendeva il bronzo e la Dallapè chiudeva ottava.
QUINTI – La Cagnotto è stata assediata dal tifo e lei ha saputo padroneggiare la situazione, farsi travolgere dall’affetto le piace: “E’ fantastico gareggiare in qust’atmosfera, dedico l’oro al pubblico di Torino e alla Finanza”. Non ha potuto festeggiare la medaglia Francesco Dell’Uomo, il fidanzato di Tania, nel sincro da 10 metri, dove ha chiuso quinto nel trionfo tedesco su russi e ucraini, anche perchè dalla piattaforma non si può allenare da circa un mese per i problemi a un polso, ma ha voluto esserci lo stesso per contribuire al primo giorno da grande del piccolo Andrea Chiarabini, 14 anni e un gran carattere, un gran coraggio, un gran talento. Se sarà famoso lo vedremo prossimamente: intanto la più famosa del reame azzurro è la magnifica Tania. Magica Cagnotto, l’unica donna salita su tutti i podi che l’Europa offre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: