TERREMOTO IN ABRUZZO – Intervento eroico dei giocatori dell’Aquila Rugby

from www.eurosport.it

Intervento eroico dei giocatori dell’Aquila Rugby: salvano tre donne anziane dalle macerie caricandole sulle spalle. Ma un giovane della squadra è dato per disperso

È durata solo alcuni secondi, la terribile scossa dell’ottavo-nono grado della scala Mercalli registrata ieri sera, alle 21.10, dalle stazioni dell’Istituto nazionale di Geofisica in una zona al confine tra l’ Abruzzo e l’alto Lazio. Epicentro del terremoto, il più forte registrato in Italia negli ultimi anni, è stata l’area tra Montereale, Campotosto (L’ Aquila) e il comune di Amatrice. Al momento si stimano almeno 92 vittime di cui 4 bambini, 1500 i feriti, oltre ai 50.000 sfollati, ma il bilancio del terremoto è destinato a salire. Sono, infatti, migliaia gli edifici gravemente lesionati e molti quelli completamente crollati. Numerose le chiamate ai vigili del fuoco e ai carabinieri.

Il violento sisma ha toccato anche il mondo dello sport. Si scava ancora tra le macerie della casa di Lorenzo Sebastiani pilone ventenne dell’Aquila Rugby, sperando di ritrovarlo in vita. Si segnala, l’eroismo dei giocatori della sua squadra, da sempre caposaldo della palla ovale italiana, che si sono adoperati per portare in salvo anziani in difficoltà. Alcuni di essi, hanno salvato dalla morte tre donne anziane rimaste prigioniere sotto le macerie della loro abitazione. Uno dei ragazzi dell’Aquila, Dario Pallotta, una volta riuscito ad estrarre le donne, si è addirittura caricato sulle spalle una di esse, inferma, senza staccarle la bombola di ossigeno indispensabile per la respirazione. Il salvataggio è avvenuto scavando a mani nude tra i palazzi sbriciolati. I ragazzi de L’Aquila Rugby sarebbero poi accorsi all’ospedale della città, gravemente danneggiato dal terremoto, e starebbero aiutando i soccorritori a trasportare i pazienti nei reparti ancora agibili.

Ma tra i numerosi dispersi all’Aquila c’é anche Lorenzo Sebastiani, pilone cresciuto proprio nell’Aquila Rugby e in forza all’Accademia Federale di stanza a Pisa. Sebastiani è cresciuto nelle giovanili della società neroverde e ha partecipato due anni fa ai Mondiali Under 19. Secondo indiscrezioni, la casa dove abita è crollata. La speranza è che lui non sia stato vittima del crollo.

Intanto sono saltate sia le linee elettriche che quelle telefoniche e al momento l’autostrada A24, così come quella di Pescara, è stata interrotta al traffico. Il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, ha invitato a rimanere calmi, seppur la situazione risulti estremamente critica, e ad evitare di cercare di raggiungere L’Aquila e i paesi vicini per non intralciare i soccorsi.

Il presidente della federcalcio, Giancarlo Abete, in conseguenza del terremoto ha deciso di sospendere il Torneo delle Regioni, tradizionale appuntamento del calcio giovanile e studentesco, in programma in questi giorni in Abruzzo.

La Teramo Basket inoltre, ha espresso il proprio dolore per le vittime del terremoto. Anche l’Inter e il Milan esprimono vicinanza alle popolazioni dell’Abruzzo e si stanno mobilitando per offrire aiuti concreti: l’Inter ha messo a disposizione di tutti i tifosi della zona colpita dal sisma, il Centro di coordinamento Inter club al fine di “organizzare in loco eventuali azioni di volontariato”. Il Milan invece, attraverso le parole del dirigente brasiliano Leonardo, ha annunciato che “parte del ricavato del Milan Golf Tour verrà devoluto alla popolazione dell’Abruzzo”. Il pilota abruzzese della Toyota, Jarno Trulli, appena atterrato a Francoforte dalla Malaysia, dove ieri ha conquistato un quarto posto nel Gp di Sepang, appresa la notizia della tragedia che ha colpito la sua Regione, ha dichiarato: “In questo momento mi stringo alle famiglie che purtroppo stanno lottando contro la morte. Sono molto preoccupato per gli amici di famiglia che abbiamo all’Aquila”.

Non citiamo casi isolati, lo sport tutto, infatti, tende una mano all’Aquila. I Giochi del Mediterraneo in programma a Pescara sono pronti a mettere a disposizione strutture e impianti per far fronte all’emergenza terremoto. “Potranno essere messe a disposizione strutture all’aperto, che possano servire per far atterrare gli elicotteri, per parcheggi. A Teramo, a Chieti, ovunque, perché all’Aquila si sta vivendo una tragedia immane”- ha detto Mario Pescante, abruzzese di Avezzano, commissario straordinario dei Giochi.

La prima iniziativa che verrà attuata nel mondo del calcio dopo il terremoto sarà stasera a Cesena, dove, per il posticipo della 28/a giornata del campionato di calcio di prima divisione di Lega Pro ci sarà un minuto di raccoglimento e giocatori con il lutto al braccio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: