CALCIO – Amichevole tra allenatori ed ex dell’Argentina e genitori dei ragazzi dell’Associazione Matteo Bolla

Taggia – Salomonico pareggio con gol di Castellotti, Galoppo, Parenti su rigore per atterramento di Caverzan e Perilli, per la squadra che indossava la maglia dell’Argentina ed una doppietta di Pettovello, ed una di Catroppa ed Atragene per gli avversari

Buon successo di pubblico e di cassa, per la Partita della Bontà giocata domenica scorsa allo stadio sportivo Ezio Sclavi di Arma di Taggia, organizzata dalla Associazione Matteo Bolla in collaborazione con la S. S. Argentina Arma. Come da previsioni il campo in erba dello Sclavi ha ospitato una serie di eventi sportivi che hanno visto il coinvolgimento delle scuole calcio di alcune fra le più blasonate società sportive della Provincia, la Liguria Calcio non vedenti, presieduta dal delegato provinciale del Comitato Italiano Paraolimpico, Giancarlo Di Malta e l’associazione Matteo Bolla. Il programma ha visto dapprima l’esibizione delle Scuole Calcio di Ospedaletti, Carlin’s Boys, Riva Ligure, Taggia ed Argentina. Al termine un premio per tutti i partecipanti. Il tempo di liberare il campo ed ecco un incontro fra due squadre di non vedenti, una, quella tradizionale che ha conquistato tanti allori anche a livello nazionale e l’altra composta da giocatori dell’ Argentina che per l’occasionre hanno indossato una maschera. L’incontro si è concluso in parità ed ai calci di rigore hanno prevalso i non vedenti. Sono scesi poi in campo gli allenatori della Società Argentina, alcuni ex giocatori ed alcuni genitori dei ragazzi dell’Associazione Matteo Bolla. L’incontro è stato ricco di emozioni, con alcune buone giocate anche da parte di chi abitualmente non indossa le scarpette da calcio. Al termine la cronaca registra un salomonico pareggio con reti di Castellotti, Galoppo, Parenti su rigore per atterramento di Caverzan e Perilli, per la squadra che indossava la maglia rossonera dell’Argentina ed una doppietta di Pettovello, ed una ciascuno di Catroppa ed Atragene per gli avversari. Infine l’ultimo incontro fra una selezione di giocatori classe ’91 con i pari quota dell’Argentina. Durante tutto il pomeriggio ha funzionato un punto di ristoro ed uno stand dove oltre alle torte, si potevano acquistare maglie, sciarpe e borse tutte con il marchio M7 dedicato a Matteo Bolla che quando giocava, nelle fila dell’Argentina, indossava sempre la maglia numero 7.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: