MOTO GP – Gara rinviata a questa sera..

from www.gazzetta.it

Una forte pioggia a pochi istanti dal via ha costretto la direzione corsa ad annullare la gara. Poi la decisione di posticipare di un giorno. Il via alle 20 italiane. Rossi: “Bisogna pensare meno allo show e più allo sport”. Stoner: “E se lunedì’ piove ancora?”

Valentino Rossi si schiera prima del via. Afp

Valentino Rossi si schiera prima del via. Afp
LOSAIL (Qatar), 14 aprile 2009 – Il diluvio che si è abbattuto sulla pista di Losail a pochi istanti dalla gara della MotoGP del GP del Qatar ha costretto la direzione di gara ad annullare la prima prova del Motomondiale 2009. Ma gli organizzatori non si sono dati per sconfitti e dopo una riunione – terminata attorno alla mezzanotte e mezza di Losail – hanno deciso di riprovarci oggi. L’appuntamento è fissato alle 17.30 (ora italiana) per il warm up e alle 20 (sempre ora italiana) verrà dato il via. Si tratta di una decisione storica per il Motomondiale, che non ha precedenti.
BEFFA – Durante l’acquazzone Valentino Rossi era stato categorico: “Al 99% si va tutti a casa, spero che si sia capito che le gare di moto bisogna farle di giorno. È un peccato, sarebbe stato bello vedere chi la spuntava tra me e Stoner. Peccato, per sei mesi ci siamo preparati e ora restiamo così, senza parole. Un po’ come far l’amore a casa della mamma e in quel momento entra la mamma…”. Poi dopo la decisione di rinviare a oggi il pesarese ha aggiunto: “E’ una beffa abbiamo rimandato di un mese per il freddo e ci troviamo la pioggia, a questo punto sarebbe stata una beffa non correrlo proprio. Devono capire che questo non è un circo, le gare si fanno nei circuiti e di giorno, bisognerebbe pensare di più allo sport che allo show”.
LAPIDARIO – Casey Stoner lapidario sulla decisione di correre lunedì: “Non è una buona idea. Non abbiamo nessuna certezza che non piova (il meteo dà il 40% di possibilità di pioggia; n.d.r.). L’acquazzone di oggi inoltre ha sporcato la pista di sabbia e quindi c’è anche un rischio sicurezza”. In un circuito dove si corre in notturna alla luce dei riflettori, del resto, per i piloti è praticamente impossibile guidare con la pioggia a causa della scarsa visibilità dovuta al riflesso dell’acqua sulla pista e alle gocce sulla visiera. Gli organizzatori evidentemente non hanno voluto dare retta a Valentino e hanno preferito rinnovare la scommessa delle due ruote in notturna. Confidando nelle statistiche decisamente contrarie a due giorni filati di pioggia nel deserto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: