DOPING – Rebellin “Impossibile, non ho fatto nulla”

from www.gazzetta.it

Selina, moglie e procuratrice, racconta lo stato d’animo di Davide, dopo la positività ai Giochi di Pechino 2008: “Cadiamo dalle nuvole, è assurdo. Abbiamo già chiesto le controanalisi”. Quelle voci prima dei Giochi…

Davide Rebellin, 37 anni, ha vinto la Freccia-Vallone 2008. Ap
Davide Rebellin, 37 anni, ha vinto la Freccia-Vallone 2008. Ap
MILANO, 29 aprile 2009 – “Cadiamo dalle nuvole. Davide è distrutto. E’ qui con me che aspetta la chiamata dal presidente del Coni. Assolutamente non è possibile. Non so cosa dire. E’ una cosa assurda, allucinante. Prima di farvi parlare con Davide vorrei capire cos’è successo”.
COSCIENZA – Chi risponde al telefono da Montecarlo è Selina Martinello, moglie e procuratrice di Davide Rebellin. “Abbiamo parlato con un direttore sportivo della Diquigiovanni (ma lo scorso anno Davide correva per la Gerolsteiner con Schumachere Kohl, ndr), con Ballerini e Di Rocco — prosegue la moglie —. Ora dobbiamo restare lucidi di fronte a questa cosa incredibile. Abbiamo spedito la richiesta delle analisi del campione B. Andremo fino in fondo”. Davide sa se e cosa ha fatto. La sua coscienza non gli impone, in caso di colpa, l’ammissione? “Davide non ha fatto nulla”, conclude la signora Rebellin. Ma filtrano anche alcune voci. Le convocazioni per Pechino sarebbero state abbastanza tribolate. Qualcuno, all’interno della Federciclo, avrebbe ricevuto segnali d’allarme su più corridori, e tra questi Rebellin.
NO COMMENT – “Non ho commenti da dare sul caso — afferma il c.t. Franco Ballerini —. Davide mi ha chiamato per avere informazioni ma al momento sono all’oscuro di tutto”. Danilo Di Luca, vicepresidente dell’Associazione corridori professionisti italiani, è allibito: “Non so cosa dire. Davide è un amico e mi spiace molto. Per me resta comunque un grande corridore per l’impegno che ha sempre messo nella professione”.
E INCREDULITA’ – Marzio Bruseghin è uno dei cinque azzurri che hanno corso l’Olimpiade. “Se Davide fosse stato un talento artificiale — dice — non avrebbe vinto prima e nemmeno dopo. Finchè tutto non sarà chiarito, mi avvalgo della facoltà di non crederci. Per me Davide è una persona di grande nobiltà, correttezza e intelligenza”. Riccardo Riccò ha la ferita della positività ancora fresca: “Vivrà un momento tremendo. Solo nella famiglia potrà trovare l’aiuto per venirne fuori”. Per ora le uniche parole di Davide Rebellin sono d’archivio. Rimbomba nelle orecchie la sua frase appena sceso dal podio: “Questa è la vittoria del ciclismo pulito”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: