CALCIO – Elezioni della Lega, verso Carraro Commissario…Per la cronaca: “A volte ritornano”..

from www.repubblica.it

Lega, addio a Matarrese, Abete per Carraro commissario

Giovedì 30 aprile potrebbe finire l’era-Matarrese: l’assemblea della Lega Calcio, infatti, rischia di trasformarsi in un caos totale, con i presidenti (20) di serie A che abbandonano l’aula. Antonio Matarrese è uno dei dirigenti di lungo corso del calcio italiano: farà di tutto per restare in sella, ma stavolta non sarà semplice come in altre occasioni. Nato ad Andria (Bari) il 4 luglio 1940, Matarrese è diventato presidente della Lega maggiore (serie A e B) dal marzo 1982 all’ottobre 1987. E’ stato deputato della Democrazia Cristiana per 5 legislature, a partire dal 1976: viene dalla scuola-Andreotti, gli è stata utile nella sua carriera (anche sportiva) e spera che lo sia anche stavolta. E’ stato presidente della Federcalcio, il presidente di Arrigo Sacchi ct. Ha avuto anche importanti cariche internazionali in Fifa e Uefa e dall’8 agosto 2006 è stato rieletto numero 1 della Confindustria del pallone dopo 19 anni. Un record. Ma ora tutto è cambiato: serie A e serie B non trovano l’accordo sul regolamento, rischiano di andare ognuna per la propria strada e giovedì sarà (quasi) impossibile votare. Matarrese spera di farlo lo stesso, col vecchio regolamento della Lega: ma la serie A, in questo caso, è pronta ad abbandonare l’aula facendo così saltare l’assemblea. I presidenti temono il commissariamento (non tutti ma molti di loro sì) ma Giancarlo Abete, presidente Figc, il 5 maggio in consiglio federale non ha alternative. Non certo perché i suoi rapporti con Matarrese sono conflittuali da sempre-due dirigenti dalla vedute e dai comportamenti opposti-ma perché la Federcalcio ha aspettato sin troppo. Il collegio dei revisori dei conti della Lega avrà quindi 17 giorni di tempo per indire nuove elezioni: in caso di (probabile) nulla di fatto, allora Abete dovrà scegliere il nome del commissario. Un commissario che potrebbe restare in carica anche sei mesi, prorogabili: dovrà cercare di mettere d’accordo A e B (non semplice), dovrà portare la Lega a nuove elezioni. I presidenti di A (19 su 20) hanno già indicato Maurizio Beretta, manager dall’ottimo curriculum ma senza esperienze calcistiche: altri presidenti stanno ancora a fianco di Matarrese. Per Beretta si è schierato anche Adriano Galliani che nella Lega del futuro avrà comunque un ruolo di primo piano: in un primo tempo l’ad del Milan era contrario alla scelta di Beretta come supermanager ma ora gli sta bene che possa fare il presidente. Il vero problema sarà di Abete: non è facile trovare un commissario, troppo importante e delicato il ruolo della Lega. Vediamo: Lello Pagnozzi non può farlo. Luca Pancalli come vicepresidente del Coni nemmeno: lui ha parte dell’organo vigilante anche se sia Pagnozzi che Pancalli sono già stati commissari in Figc. Bisogna trovare un dirigente di alto profilo che al momento non abbia incarichi calcistici: Abete sembra intenzionato a caldeggiare la candidatura di Franco Carraro, ex presidente Figc, che si è dimesso ai tempi di Calciopoli. Ad alcuni presidenti (soprattutto dei grandi club) starebbe bene, ad altri no. Si era fatto anche il nome di Giovannino Malagò: ma è in corsa per la Giunta Coni e sta organizzando i Mondiali di nuoto di Roma. Scelta quindi non semplice. Possibile che Abete si consulti col presidente del Coni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: