FORMULA 1 – Domenicali suona la carica

from www.gazzetta.it

Il responsabile del Cavallino sui problemi della rossa in Spagna: “Quello che è accaduto è inaccettabile per un team come il nostro. Il progresso c’è stato ma occorre che tutti prendano coscienza dei problemi, così non va”

MONTMELO’ (Spagna), 11 maggio 2009 – Il Mondiale per la Ferrari è probabilmente andato. Ma quello che non va giù a Stefano Domenicali è il modo in cui il fine settimana spagnolo è stato gestito. In queste due settimane a Maranello si è sputato sangue per risalire la china. E il risultato si è visto. La F60 modificata ha corso bene, non è apparsa affatto inferiore alla Red Bull e nemmeno troppo lontana dalla BrawnGP che finora sta dominando. Da un punto di vista tecnico si è assistito insomma a un piccolo miracolo. Eppure…

I PROBLEMI — Eppure il bilancio finale di Montmeló dice sesto posto di Felipe Massa e Kimi Raikkonen ritirato. Solo altri 3 punti presi. Con un altro brutto errore in qualifica (Kimi eliminato in Q1 restando fermo al box), un altro k.o. per un problema tecnico, un inedito problema con la macchina del carburante che ha immesso meno benzina. Errori, mancanza di affidabilità, anche sfortuna. Tutte cose che a questi livelli si pagano caro. Al Cavallino lo sanno e Domenicali ieri era davvero furibondo.

DURO — “Serve una reazione, una svegliata – è andato giù duro il responsabile del Cavallino – la macchina ora tiene il passo della Red Bull, lo sviluppo della performance è evidente, ma i problemi di affidabilità sono troppi: bisogna responsabilizzare tutti sul piano dei controlli e della metodologia, perché continuiamo a non essere all’altezza della situazione. Il progresso è evidente, ma ora la priorità è mettere in fila i problemi, serrare le fila, con una presa di coscienza di tutti, perché così non va”. Montecarlo tra due settimane non offre, sulla carta il tracciato giusto, per il riscatto vero: le rosse nel Principato non hanno avuto fortuna nelle ultime stagioni. “Visto come va, magari andiamo bene proprio lì” ha sorriso Domenicali.

IMPEGNO — Domenicali non vuol comunque sentir parlare di mollare la presa: “Tutto ciò che è successo è inaccettabile per una squadra come la Ferrari – ha detto – dobbiamo tutti reagire per tornare ai nostri standard così come siamo riusciti a recuperare parzialmente sul piano della prestazione. C’è tanto da lavorare, su tutti i fronti, ed è quello che continueremo a fare con un impegno assoluto”. Insomma, al Cavallino non è ancora arrivato il momento di pensare solo al 2010. La classifica, però, sarà difficilmente raddrizzabile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: