SPORT – Al via i Giochi del Mediterraneo in Abruzzo

from www.gazzetta.it

Al via i Giochi Mediterraneo
Sarà l’edizione dei record

Oggi partono i sedicesimi Giochi nell’Abruzzo colpito dal terremoto con 23 Nazioni iscritte. Alle 16 la Cerimonia dell’Acqua a L’Aquila, poi alle 18 s’inizia con Italia-Siria di calcio. Per la prima volta c’è Casa Italia che ospita i 456 atleti azzurri. Intanto l’Assemblea del Comitato internazionale dei Giochi ha confermato l’algerino Ammar Addadi presidente

PESCARA, 25 giugno 2009 – E’ stata una lunghissima corsa ad ostacoli, prima con i problemi economici, che hanno fatto pensare allo spostamento da Pescara ad altra sede, poi con la tragedia del terremoto, che continua tuttora a impaurire l’Abruzzo, ma alla fine i Giochi del Mediterraneo sono pronti a partire. La 16ª edizione della manifestazione inventata nel 1948 e inaugurata nel 1951 ad Alessandria d’Egitto avrà domani sera la cerimonia inaugurale nello stadio Adriatico a Pescara, ma già oggi ha un prologo, sportivo e no, di grande importanza.

La Fontana delle 99 cannelle, simbolo di L'Aquila, luogo della Cerimonia dell'Acqua
La Fontana delle 99 cannelle, simbolo di L’Aquila, luogo della Cerimonia dell’Acqua

VIAGGIO NELL’ACQUA — Alle Olimpiadi c’è il viaggio della fiamma, qui c’è quello dell’acqua, a simboleggiare l’elemento che unisce le 23 Nazioni partecipanti ai Giochi. Oggi pomeriggio, dalle 16, comincia la Cerimonia dell’Acqua, a L’Aquila, dalla Fontana delle 99 cannelle, simbolo del capoluogo abruzzese martoriato dal terremoto e anche dal “dopo”. Il programma prevede che l’acqua sarà raccolta dalla fontana, e versata in un’anfora detta Anfora Madre, da Romina Carrozzi, la mamma di Giorgia, la prima bimba nata dopo il terremoto a Paganica. E la stessa Giorgia, in braccio alla madre, dovrebbe partecipare alla cerimonia. L’acqua sarà versata in ampolle che gli idrofori faranno passare dagli altri centri colpiti: Paganica, Onna, San Gregorio, Villa Sant’Angelo per arrivare a Pescara, dove sarà mescolata, domani sera, con l’acqua del Mediterraneo. Primo idroforo è Ammar Addadi, presidente del Comitato internazionale dei Giochi.I GIOCHI PER L’ABRUZZO — La conferenza stampa del Coni, per la presentazione dei Giochi, è un tributo all’Abruzzo e alla sua volontà di risollevarsi. “Complimenti a Pescara – dice Gianni Petrucci, presidente del Coni -, è riuscita a completare in tempo l’organizzazione. Ci sono stati momenti difficili, ma tutti sono stati bravi a superarli. L’Abruzzo ci farà fare bella figura”. Raffaele Pagnozzi, segretario generale del Coni, mette in risalto i numeri: 456 atleti azzurri, la più grande delegazione di sempre per l’Italia in ogni manifestazione, la presenza di 11 ori olimpici di Sydney, Atene e Pechino, 68 atleti già sul podio nella precedente edizione ad Almeria, atleti da 19 regioni (manca solo la Valle d’Aosta). Per la prima volta ai Giochi del Mediterraneo c’è Casa Italia. Inoltre, per la prima volta c’è una donna, Rossana Ciuffetti, capo delegazione dell’Italia.

Gianni Petrucci, 63 anni, alla presentazione dei Giochi. Ansa
Gianni Petrucci, 63 anni, alla presentazione dei Giochi. Ansa

ITALIA-SIRIA — A dare il via alle gare è il calcio. Alle 18, ad Avezzano, la Nazionale di calcio Under 20, guidata da Francesco Rocca, giocherà contro la Siria. Per gli azzurri questi Giochi rappresentano una importante tappa di verifica e di avvicinamento al Mondiale Under 20, che si disputerà dal 25 settembre in Egitto. Rocca ha fatto rinascere l’Under 19 con l’argento all’Europeo 2008, e proprio quella manifestazione era valida come qualificazione al Mondiale Under 20. Il c.t. azzurro trascina gran parte di quella squadra (8 giocatori) verso nuovi traguardi. L’Italia non ha mai ottenuto risultati di rilievo ai Mondiali Under 20, non si è mai piazzata nei primi quattro posti e nella scorsa edizione nemmeno si era qualificata per la fase finale. I Giochi del Mediterraneo serviranno ad avere un’idea più precisa delle potenzialità azzurrre. La Siria non offre punti di riferimento, alla vigilia della partita. “E’ un avversario sconosciuto per noi – dice Rocca -, ma questo non è un problema. Per me è fondamentale che siamo noi a imporre il gioco».

ELEZIONI — Ieri, intanto, si è svolta l’Assemblea generale del Comitato internazionale dei Giochi del Mediterraneo. L’algerino Ammar Addadi è stato confermato presidente per acclamazione. Raffaele Pagnozzi è stato rieletto nell’Esecutivo come il più votato. Ammessa la Macedonia, come stato numero 24, per la prossima edizione del 2013 in Grecia. Non si è parlato della partecipazione di Israele e Palestina, sempre molto controversa, ma la loro ammissione è legata a iniziative diplomatiche che vanno oltre l’Assemblea del Comitato. Se si troverà un accordo (i due Paesi dovranno entrare contemporaneamente, altrimenti non c’è possibilità di soluzione) è chiaro che le formalità burocratiche sui tempi di ammissione ai Giochi saranno saltate. Non ci sarà bisogno di una Assemblea durante i Giochi in Grecia per decidere la partecipazione a quelli del 2017, si deciderà di ammettere israeliani e palestinesi dal 2013 e basta.

Annunci

1 commento »

  1. […] Read more from the original source: SPORT – Al via i Giochi del Mediterraneo in Abruzzo « HOME … […]

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: