TUFFI – Grande Cagnotto, bronzo mondiale nel trampolino 3m, scacciata la maledizione della medaglia di legno

from www.gazzetta.it

Bravissima Tania!
trampolino di bronzo

La bolzanina conquista la prima medaglia per l’Italia nei tuffi da 3 metri nella sua specialità preferita: “Che tensione, ma ho raggiunto l’obiettivo” L’oro è andato alla cinese Guo Jingjing, l’argento è stato conquistato dalla canadese Emilie Heymans

ROMA, 21 luglio 2009 – Tania Cagnotto ha spezzato il tabù. Dopo la serie di quattro quarti posti della squadra azzurra ha finalmente conquistato la prima medaglia per l’Italia ai Mondiali di nuoto. Si è piazzata terza nella finale dei tuffi dal trampolino di 3 metri con 341.25 punti, dietro all’inavvicinabile Guo Jingjing, 388.20, e alla fortissima canadese Emilie Heymans, 346.65. Per la terza volta consecutiva, dopo Montreal 2005 e Melbourne 2007, ha avuto la medaglia di bronzo ai Mondiali. E’ stata una gara di altissima qualità, in cui Tania ha superato la favolosa cinese He Zi, le solide americane Rittenhouse e Loukas e l’elegante australiana Stratton. La rivelazione della gara, la 17enne canadese Jennifer Abel, seconda solo alla Guo in semifinale, si è sciolta subito, fallendo i primi due tuffi.

Tania Cagnotto riceve i complimenti dello staff azzurro. Reuters
Tania Cagnotto riceve i complimenti dello staff azzurro. Reuters

GIOIA — Tania Cagnotto ha pianto di gioia alla fine della competizione. Ha baciato il fidanzato Marco Dell’Uomo. Poi ha dichiarato: “Non ho fatto una gara bellissima. Avevo una grandissima tensione addosso”. Però ha aggiunto con un sorriso: “Però ho raggiunto l’obiettivo: la medaglia. Argento o bronzo non fa nessuna differenza”. Tania ha raccolto questa sequenza di punteggi: 67.50 nel doppio e mezzo indietro raggruppato, 69.00 nel salto mortale in avanti con 2 avvitamenti e mezzo (in semifinale aveva avuto 73.50), 66.00 nel doppio e mezzo ritornato carpiato, 69.75 nel triplo e mezzo avanti carpiato che aveva fallito in semifinale, 69.00 nel doppio e mezzo rovesciato carpiato. Molto regolare, dunque, ma non brillante. Se avesse eseguito l’ultimo tuffo come in semifinale, dove ebbe 76.50, avrebbe avuto la medaglia d’argento. Tania Cagnotto, però, ha dimostrato solidità, resistendo ad una grande pressione e, con pieno merito, ha conquistato la prima medaglia azzurra dei Mondiali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: