MONDIALI NUOTO ROMA – Giornata incredibile: Alessia Filippi vince i 1500 sl, Federica Pellegrini stabilisci un nuovo WR nei 200 sl e Phelps perde gara e WR dal tedesco Biedermann

from www.nuoto.it

GIORNO 12 – 4 WR – 6 ER
ALESSIA ORO & ER – FEDE WR 200 SL
Alessia Filippi lo aveva detto “Io domani punto all’oro!” è cosi è stato. Ha vinto il titolo di Campionessa del Mondo dei 1500 libero proprio nella sua Roma con il nuovo primato europeo di specialità (15:44.93) sottratto alla rumena Camelia Potec oggi al bronzo (15.55.63). Argento alla tenace danese Lotte Friis (15.46.30) che dopo un avvio veloce sotto il passo del primato mondiale non può nulla nei confronti della straordinaria progressione dell’azzurra che mano a mano con il procedere della gara riduceva a vista d’occhio la distanza fino al sorpasso ai 1000 metri sottolineato dal boato del pubblico che la poi accompagnata per il resto della gara.
Di seguito il video della seconda parte di gara. 

ORO & ER 1500 SL D – FILIPPI Alessia 15:44.93 – 2/A PARTE

Federica Pellegrini stabilisce il suo nono primato del mondo nella semifinale dei 200 libero con il tempo di 1.53.67 (prec. 1.54.46 Pellegrini- Riccione), domani la finale per l’oro. 

WR 200 SL D – PELLEGRINI Fed. ITA 1:53.67 SF
 

E’ nato “forse” l’anti-Phelps nei 200 libero, il nuovo mostro di specialita è il gigante tedesco Paul Biedermann che dopo aver cancellato il WR dei 400 di Ian Thorpe è stato capace oggi sulla mezza distanza di nuotare 1.42.00, nuovo record del mondo sottratto a Michael Phelps che non perdeva su questa distanza da Atene 2004 e che oggi sembrava uno quasi normale anche nelle fasi subacquee, per l’americano la medaglia d’argento a 1.43.22, ma in fondo lui lo aveva detto alla vigilia del Campionato, “Non ero mai stato a Roma, sono qui per visitare i monumenti. Ecco perchè sono venuto a fare i Mondiali”. Bronzo con un ottimo riscontro cronometrico per lo juniores russo (’91) Danila Izotv che con 1.43.90 rafforza ancor di più le possibilià russe in proiezione 4×200.

WR 200 SL U – BIEDERMANN Paul GER 1:42.00

Oltre al limite mondiale anche la finale de i 100 dorso donne con la vittoria ed appunto il WR dell’inglese Gemma Spofforth con 58.12 contro il 58.18 della russa Anastasia Zueva che ha forzato troppo il passaggio di metà gara (28.17) poi pagato negli ultimi 10 metri a dispetto dell’inglese che ha fatto una grandissimo ritorno (29.41), bronzo all’australliana Seebhom 58.88.

WR 100 DO D – SPOFFORTH Gemma GBR 58.12

Primo escluso dalla finale dei 50 rana uomini l’azzurro Alessandro Terrin (27.30) vittima di un arrivo schiacciato (vedi video sotto), nella medesima semifinale il sudafricano Cameron Van Der Burgh nuota 26,74 che gli vale il nuovo primato mondiale, domani la finale.

WR 50 RA U – V.D.BURGH Camer RSA 26.74 – Terrin

Ricordiamo che in mattinata Federico Colbertaldo ha nuotato il nuovo primato europeo negli 800 libero (7.44.29 ) è domani sara in gara con il terzo tempo, segue video.

ER 800 SL U – Federico Colbertaldo 7.44.29
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: