BASKET NBA – Parte la stagione dei Toronto “International” Raptors

from http://www.gazzetta.it

Raptors, è l’anno della verità. “Faremo grandi cose”

Toronto si è ufficialmente radunata prima di trasferirsi ad Ottawa per i primi giorni del training camp: dodici i volti nuovi. Grande attesa per il duo italiano Bargnani-Belinelli.

Andrea: “Voglio essere un giocatore migliore”

TORONTO, 29 settembre 2009 – Media Day anche a Toronto dove la squadra si è ufficialmente radunata ieri pomeriggio prima di trasferirsi ad Ottawa per i primi giorni del training camp. Solo tre i giocatori reduci dal roster dell’ultima stagione, il nucleo portante Calderon-Bosh-Bargnani, ma moltissimi i volti nuovi (dodici per la precisione) tra cui quelli familiari di Belinelli, Turkoglu e Nesterovic, quelli di giocatori di supporto piuttosto affermati come Evans, Wright e Jack, per finire al rookie DeRozan e ai meno riconoscibili Amir Johnson e Sonny Weems. Il clima è un po’ da primo giorno di scuola, ognuno con la maglia di gara di un bianco candido perfetto per le foto ufficiali. Quella di Marco Belinelli con un bello zero stampato sul petto: “Oggi la indosso per la prima volta”, dice il Beli tutto fiero come un bravo scolaretto. La sua maglia non è ancora in vendita nel negozio dell’arena mentre si trova già la numero 26 di Hedo Turkoglu (a decidere è la Nba, non dipende dai Raptors ci spiega il pr della squadra), ma Marco si augura di vederla presto esposta. E si capisce che il neo-Raptor non sta più nella pelle per iniziare la stagione e provare a chi l’ha fortemente voluto, il presidente Bryan Colangelo, di essere all’altezza. Colangelo non ha dubbi in proposito e l’ha ribadito anche ieri: “Belinelli farà grandi cose. L’anno scorso è stato a tratti spettacolare con Golden State, e quest’anno avrà maggiori opportunità. Ci garantirà comunque punti. Credo che Belinelli sia un candidato per vincere il premio di Most Improved Player o di Sixth Man se dovesse partire dalla panchina”.

Belinelli e Bargnani: Toronto si aspetta grandi cose dai due italiani. Reuters
Belinelli e Bargnani: Toronto si aspetta grandi cose dai due italiani. Reuters

BIG MAN — Oltre a Belinelli, il nuovo giocatore più elogiato dal presidente è il big man tutto muscoli Reggie Evans, sul quale Colangelo svela un aneddoto dei giorni scorsi: “Durante un allenamento Evans ha reso la vita difficile a Bargnani con la sua fisicità, fino a creare una certa frustrazione in Andrea, che però il giorno seguente si è presentato con una marcia in più. Pronto mentalmente, e fisicamente a rispondere alla sfida. Credo che la presenza di Evans, con la sua aggressività, potrà solo rendere competitivi e intensi gli allenamenti, e avrà un grande impatto sulla squadra”. E Bargnani stesso lo ha già riconosciuto: “Evans è un ottimo acquisto che porterà alla squadra una certa durezza che ci mancava”.

MAGO — Il primo giocatore ad apparire per le interviste nella nuova area super tecnologica dell’Air Canada Centre, dove ha sede lo studio di Raptors Tv, è stato proprio Andrea Bargnani. Il Mago, in sintonia con il suo carattere, non ha voluto pronosticare la posizione finale di Toronto nella Eastern Conference (dove dopo le tre favorite Boston, Cleveland e Orlando è lotta aperta per il quarto posto), e si è limitato a dire che la squadra attuale è quella sulla carta più forte da quando gioca con i Raptors. Si è invece sbilanciato Colangelo con chiarezza: “L’obiettivo è ovviamente di ottenere più delle 33 vittorie dell’anno scorso, e anche se i playoff sono la prima tappa obbligata, l’ideale sarebbe arrivarci in condizione di giocarcela anche nel secondo turno, vale a dire finire la regular season in quarta posizione”. A parte le tre favorite ad Est, Colangelo vede come prima rivale Washington che “si è molto migliorata, pur cambiando poco. Anche il ritorno di Arenas la rende una squadra molto interessante. Poi ci sono sempre Atlanta e Miami”. Una reporter della tv locale chiede a Bargnani se quest’anno sarà più cattivo sul campo e Andrea risponde: “Vorrei essere un giocatore migliore. Non tanto essere più cattivo, voglio cercare di essere un giocatore migliore”. A Marco Belinelli chiediamo qualche anticipazione su DeRozan, visto che se la vedrà contro di lui in allenamento e per i minuti in campo: “Siamo giocatori diversi, io più tiratore e lui molto esplosivo che attacca il canestro. È comunque pronto per giocare, poi ripeto, per me quintetto o no cambia poco”. Mentre Calderon sponsorizza l’acquisto di Turkoglu, che per la sua abilità nel creare gioco per i compagni darà allo spagnolo ottime occasioni di tiro, il turco dichiara che la scelta di firmare per Toronto è stata facile, perché sa che questo è il posto giusto per continuare ad avere successo.

Hedo Turkoglu e Chris Bosh. Ap
Hedo Turkoglu e Chris Bosh. Ap

MUSCOLI — Intanto Chris Bosh, attorniato dai beatwriters (ossia i giornalisti che seguono anche le trasferte), mostra i muscoli aggiunti nella parte superiore del corpo e parla del suo primo tatuaggio, una specie di progetto segreto. CB4 non sembra turbato dal fatto che dovrà saltare la prima fase del training camp per un guaio muscolare alla gamba. Anche Turkoglu non è al massimo della condizione, logorato dalle fatiche dei playoff con Orlando e dagli Europei con la Turchia, per cui verrà utilizzato col contagocce nelle amichevoli precampionato, la prima delle quali in programma il 6 ottobre contro Philadelphia a London (Ontario). Gli altri, vecchi e nuovi, scalpitano per iniziare a sudare in palestra. Potenzialmente, Toronto è una squadra dalle infinite soluzioni in attacco e tanta gente in grado di far canestro. Sarà fondamentale trovare in fretta la coesione tra i giocatori. Belinelli dice che il gruppo è già buono, e bisogna vedere se l’intesa si tradurrà subito in campo. Gli scettici si domandano già se la difesa sarà sufficientemente valida per portare in alto Toronto, anche perché i migliori difensori della squadra, Jack, Wright ed Evans sono tutti dei comprimari. Se qualcuno dei grandi nomi sarà disposto a sacrificarsi un po’ anche nella metà campo difensiva, attenzione ai Toronto Raptors.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: