Archive for ANGOLO DELEGATO

SONDAGGIO – SanremoPromotion propone la Pista di Pattinaggio in concomitanza con quella di Arma di Taggia, riproposta per il terzo anno consecutivo.

CONSIGLIO PER UN VOTO OGGETTIVO: PRIMA DI ESPRIMERE IL GIUDIZIO, LEGGI LE INFORMAZIONI RIPORTATE SOTTO IL SONDAGGIO.

Ogni postazione PC può esprimere una sola preferenza.

from http://www.ilsecoloxix.it del 17/07/2009

Secolo 17-07-09 - Accordo Turismo Sanremo

from http://www.ilsecoloxix.it del 26/10/2009

Il Secolo 26-10-09 - Parco Avventura

from http://www.ilsecoloxix.it del 31/10/2009

Il Secolo 31-10-09 - Sanremo Pattinaggio

from http://www.ilsecoloxix.it del 01/11/2009

Il Secolo 01-11-09 - Arma-Sanremo Pattinaggio

Annunci

Comments (3)

PISCINA COMUNALE – Immagini del Consiglio Comunale di Taggia

Per chi non ha potuto essere presente al Consiglio Comunale con tema Piscina Comunale…..

PARTE – 1

PARTE – 2

PARTE – 3

PARTE – 4

PARTE – 5

PARTE – 6

PARTE – 7

Comments (2)

PISCINA COMUNALE – Ecco le prime slide della futura Piscina Comunale del Comune di Taggia

PRESENTATO ALLA STAMPA LA SOTTOSCRIZIONE DELL’ATTO UNILATERALE D’OBBLIGO CHE IMPEGNA LA SOCIETA’ LA FORNACE, PROPRIETARIA DELLO STABILE CONAD LECLERC, ALLA REALIZZAZIONE DELLA PISCINA COMUNALE.

Una piscina fortemente voluta, una piscina minuziosamente pensata per la realtà locale.

Su www.comune.taggia.im.it è possibile vedere il video della conferenza stampa. 

COMPOSIZIONE IMPIANTO

Ecco la composizione del piano vasca

  • Vasca da 25 metri, 06 corsie, altezza media 1,40 metri
  • Vasca per gestanti e persone diversamente abili 8 metri x 3 metri

 

PRINCIPALI CARATTERISTICHE

Queste saranno le caratteristiche principali dell’impianto natatorio

  • Copertura apribile automaticamente, seguendo la linea dei travi portanti. Le coperture andranno ad “impacchettarsi” sul lato in muratura della struttura.
  • Chiusura laterale del piano vasca apribile su più fronti, attraverso apertura delle porte scorrevoli e dei finestroni più alti (apertura a vasistas)
  • Spazio verde antistante l’apertura del piano vasca, da sfruttare al meglio nel periodo primaverile-estivo
  • Sistema di pannelli solari per l’autofinanziamento energetico
  • Barriere architettoniche abbattute per consentire accesso al piano vasca senza alcun problema
  • Vasca di nuova concezione, vale a dire “non profonda”: questo accorgimento permetterà un risparmio fondamentale per la gestione (ricambio acqua, manutenzione, pulizia, riscaldamento,etc)
  • Vasca per gestanti e persone diversamente abili a temperatura differenziata
  • Sistema di areazione interna a livello della copertura per preservare la struttura in modo migliore ed eviterare gli effetti pioggia dovuta a condensa

 

VOLUMETRIA VASCHE

Alcune cifre per dare l’idea dell’entità di acqua presente all’interno dell’impianto affiancato da esempi comparativi delle piscine comunali di Imperia e Sanremo

  • L’impianto terrà un totale di circa 550 m3 di acqua
    • Imperia: circa 2.400 m3
    • Sanremo: circa 800 m3

VOLUMETRIA IMPIANTO

Alcune cifre per dare l’idea della cubatura totale dell’impianto, affiancato da esempi comparativi delle piscine comunali di Imperia e Sanremo

  • L’impianto avrà un cubatura totale di circa 7.300 m3
    • Imperia: circa 22.000 m3
    • Sanremo: circa 5.500 m3

 

FAQ

Perché una piscina “non profonda”, con profondità  1,40 metri?

Perché ormai è più importante concepire un impianto gestibile economicamente che non un impianto studiato per avvenimenti medio-grandi. Negli ultimi anni abbiamo visto come centri urbani ben più grandi del nostro (per esempio Vienna) abbiamo costruito piscine “di nuova concezione” per il nuoto giornaliero e in occasione di eventi speciali, tipo i Mondiali, abbiano predisposto una serie di piscine prefabbricate all’interno di uno stadio da calcio. Minore è stata la spesa economica per un singolo evento piuttosto che la perdita ripetuta su più anni per avere “cattedrali nel deserto” adibite a nuoto quotidiano e solo saltuariamente a eventi importanti.

In questo modo si assicurerà una maggior pulizia della vasca (anche in termini di periodicità), ad un costo contenuto.

Con un altezza intorno ai 140 cm inoltre, si faciliterà l’apprendimento natatorio, in quanto l’allievo si sentirà più sicuro potendo toccare in qualsiasi momento il fondo piscina.

Altro punto di forza è la possibilità di installare, senza costi aggiuntivi, tutti i nuovi corsi di “ginnastica acquatica”, come ad esempio il bike-spinning, l’acqua-gym, i corsi pre-parto, ecc.

Queste misure consentiranno comunque l’organizzazione di competizioni di livello regionale.

 

Perché si è richiesta una copertura apribile automaticamente?

Perché in questo modo l’impianto sarà maggiormente utilizzabile anche nei periodi più caldi. Il materiale utilizzato per la coibentazione della copertura garantirà impermeabilità totale e il mantenimento del calore interno.

Inoltre la copertura stessa otterrà una sorta di “effetto serra” nei periodi invernali, agevolando il riscaldamento dell’intero impianto.

 

In che modo gli impianti solari faciliteranno il fabbisogno energetico?

I pannelli solari autofinanzieranno l’intero fabbisogno energetico degli spogliatoi, come richiesto dalla normativa. Se, come si presume, ci sarà quantità eccedente, si convoglierà sul fabbisogno energetico del piano vasca.

 

Quanto costerà la realizzazione dell’impianto all’Amministrazione Pubblica del Comune di Taggia?

Nulla, ZERO!!  Con la stipula dell’atto unilaterale d’obbligo la società La Fornace s.r.l. si impegna a realizazzare l’impianto natatorio e la strada che da Via San Francesco si congiunge con Via Morene, in cambio della cessione definitiva della strada ad uso pubblico (il corridoio già all’intenro del complesso, quello davanti alle casse) alla Società stessa. Si precisa che al nostro arrivo, per la stessa soluzione, c’era già una delibera dove l’interesse pubblico per cedere definitivamente la strada ad uso pubblico era la sola realizzazione della strada di collegamento tra Via San Francesco e Via Morene. L’Amministrazione Genduso è riuscita, quindi, ad includere in questa “partita” anche la realizzazione di un impianto natatorio dal computo stimato in 2,5/3 milioni di euro.

 

Quando sarà pronta?

Entro 24 mesi dalla concessione di inizio lavori l’impianto natatorio dovra essere consegnato funzionante all’amministrazione pubblica. Si ipotizza quindi l’apertura per fine 2011 – inizio 2012.

 

Chi realizzerà materialmente l’impianto?

La realizzerà la società La Fornace s.rl.l. attraverso una impresa che vincerà la gara d’appalto  ad evidenza pubblica preparata dalla società stessa. Il Comune, come prevede la legge, richiederà una polizza assicurativa.

Comments (12)

SPORT – Arma di Taggia, campi da gioco per lo sport in spiaggia

from www.sanremonews.it

La polisportiva dilettantistica ‘Corpo e Movimento’, settore Riviera Volley, in accordo con il Delegato allo Sport del Comune di Taggia, Andrea Lanteri, ha predisposo una struttura permanente per il beach volley e beach sport, presso i bagni ‘La Fortezza’ ad Arma.

La struttura prevede 2 campi da gara regolamentari (non se ne trovano in tutta la riviera di ponente, dotati di impianto luci anche per le gare in notturna). “Finalmente possiamo dire che – ha evidenziato Giuseppe Privitera, dirigente del sodalizio – che un comune della riviera ha pensato ad una struttura del genere che consente di praticare vari sport da spiaggia in campi regolamentari. Proprio Arma di Taggia, città natale di Matteo Varnier, giocatore della nazionale e tra i primi al mondo nella classifica del beach volley, ci ha permesso di realizzare una struttura del genere. Un ringraziamento anche al lido la fortezza che ci ha concesso alcune sue strutture in uso gratuito per i due campi. Da sabato sarà possibile prenotare i campi anche in notturna per gli sport: beach volley, tennis, calcio e handball. Per informazioni ci si può rivolgere ai numeri 347/7561785 e 347/0884432.

Comments (1)

PISCINA COMUNALE – Cosa ha detto la carta stampata??

Lascia un commento

CAPITANERIA – Ecco le nuove regole da Arma di Taggia a Ventimiglia

from www.riviera24.it

Off limits il raggio di azione compreso tra 200 metri dalle spiagge e 100 metri dalla costa rocciosa. Al suo interno e’ vietato il transito e l’ancoraggio di unita’ a vela e a motore, delle moto d’acqua, che devono tenersi oltre i 400 metri dalla costa.

Niente surf, kitesurf o windsurf, nella fascia di mare, fino a 200 metri dalle spiagge e 100 metri dalle coste rocciose, che viene riservata alla balneazione. E’ quanto prevede la nuova ordinanza balneare della Capitaneria di Porto di Sanremo (la 20/2009), che disciplina il servizio di salvataggio e tutti gli aspetti legati alla sicurezza sulle spiagge, da Arma di Taggia a Ventimiglia. ‘Tale zona – spiega il comandante, Michele Burlando – deve essere segnalata con gavitelli rossi posizionati dai concessionari degli stabilimenti balneari o dai Comuni per le spiagge libere.

Al suo interno e’ vietato il transito e l’ancoraggio di unita’ a vela e a motore, delle moto d’acqua, che devono tenersi oltre i 400 metri dalla costa, e di surf affini’. Uniche eccezioni i ‘pattini’ e i mosconi a remi e mezzi similari. Altra novita’ per l’estate 2009: e’ l’obbligo, per chi va ‘oltre le boe’, di segnalarsi attraverso un pallone galleggiante munito di bandierina rossa con striscia diagonale bianca. Il pallone di segnalamento, lo stesso usato dai subacquei, viene legato al nuotatore con una sagola galleggiante di non oltre 3 metri di lunghezza.

Ma non e’ tutto. Tutte le unita’ navali che avvistano questo segnale devono moderare la velocita’, usare particolare prudenza e tenersi ad una distanza di sicurezza di almeno 100 metri. Anche chi fa’ il bagno al largo dalla barca, dovra’ issare ben visibile sul mezzo d’appoggio la bandierina rossa con striscia diagonale bianca, restando entro 50 metri di distanza dalla barca stessa.

Questa nuova misura di sicurezza, già applicata in altre parti d’Italia, deriva dal fatto che su base nazionale molti gravi incidenti sono causati  ogni anno da imbarcazioni che “investono” bagnanti non visti in tempo. Altre novità, l’elenco aggiornato delle dotazioni di primo soccorso fornito dalla Asl competente e un miglior segnalamento dei cosiddetti corridoi di lancio e di atterraggio vietati ai bagnanti che consentono alle unità a vela e a motore e ai windsurf di raggiungere o partire dalla spiaggia in piena sicurezza (con velocità massima 3 nodi).

Quest’anno i concessionari degli stabilimenti balneari dovranno segnalarli con qualche gavitello in più, che tuttavia è necessario per renderli ben visibili e quindi riconoscibili sia ai bagnanti che ai diportisti. L’ordinanza di sicurezza balneare 2009 è già stata diramata ai Comuni costieri e alle associazioni degli operatori balneari ed è disponibile anche sul sito http://www.guardiacostiera.it.

Si raccomanda a tutti gli utenti del mare sempre la massima prudenza ed attenzione, rispettando le prescrizioni di sicurezza dell’ordinanza balneare e, per le imbarcazioni, anche il limite di velocità di 10 nodi fino a 1 chilometro dalle spiagge, in vigore dal 1° maggio al 30 settembre. Si ricorda infine il numero blu dell’emergenza in mare 1530, gratuito sia da telefono fisso che da cellulare.

Lascia un commento

LETTERA APERTA – La forza del silenzio

Buongiorno, credo che la maggior rabbia, per chi contesta a prescindere senza valutare oggettivi pro e contro delle iniziative, derivi dal mio silenzio, dal mio a-partitismo, dal mio essere al di fuori di semplici discorsi politici. E forse dalla mia giovane età.

Queste credo siano le vere ragioni.

Nel fare ho sbagliato, di volta in volta ho cercato di apportare miglioramenti, che continueranno a esserci…Ma chi non fa non sbaglia (io invece direi “sbaglia chi non fa”).

 

Ma vediamo cosa è successo di nuovo, solamente il nuovo, negli ultimi due anni:

Coppa Nord Italia Triathlon Giovanile – 250 atleti – 30/09/07 – FATTO

Pista Pattinaggio su ghiaccio 2008 – 13.000 presenze – dal 08/12/07 al 06/01/08 – FATTO

Tutti in Spiaggia 2008 – dal 04/04/08 al 03/05/09 – FATTO

Sport in Game 2008 – dal 21/07/08 al 11/08/08 – FATTO

Festa dello Sport – 07/09/08 – FATTO

Coppa Italia Triathlon – 300 atleti – 13-14/09/08 – FATTO

Pista di Pattinaggio su Ghiaccio 2009 – 14.000 presenze – dal 06/12/08 al 06/01/09 – FATTO

Tutti in Spiaggia 2009 – dal 29/03/09 al 16/05/09 – FATTO

Organizzazione Sport in Game 2009 – dal 13/07/09 al 13/08/09 – FATTO

Organizzazione Festa dello Sport Provinciale – 31/05/09 – IN CORSO

Portale sportivo www.sportaggia.it – dal Febbraio ‘09 – FATTO

Creazione Comitato Società Sportive iscritte registro CONI – da Giugno ’08 – FATTO

Diario Scolastico Sportivo per promuovere il Comitato – Agosto/Settembre ’08 – FATTO

Calendario Sportivo per promuovere il Comitato – Dicembre ’08 – FATTO

Festa apertura Giochi Olimpici Pechino ’08 – unici in Liguria – 08 Agosto ’08 – FATTO

Nuovo sistema di elargizione contributi comunali – dall’anno 2008 – FATTO

Servizi televisivi continuativi per la promozione dell’attività sportiva giovanile – FATTO

Aiuto ad alcune società sportive per interventi su impianti sportivi – FATTO

Collaborazione con Liceo dello Sport per iniziative varie – FATTO

Corsi d’aggiornamento per dirigenti e allenatori delle società sportive – FATTO

Nuovo sistema pubblicitario sul territorio per il Comitato delle società sportive – IN CORSO

Predisposizione area sportiva sulle spiagge – IN CORSO

Predisposizione area sportiva sulle spiagge per utilizzo invernale – IN CORSO

Predisposizione area parco avventura per attività sostenibili – IN CORSO

Progettazione Piscina Comunale – IN CORSO

Gruppo di lavoro per creare campus sportivo all’interno delle ex caserme Revelli – IN CORSO

 

Il percorso ha un preciso punto d’arrivo, già chiaro da quanto fatto finora:

         per le attrazioni turistico/sportive creare rassegne, non singoli eventi, ripetute nel tempo, in un periodo dell’anno prefissato, con nomi “ad hoc” per poter facilitare la memorizzazione da parte degli usufruitori;

          per le società sportive, continuare a far crescere le collaborazioni e il legame venutosi a creare con la creazione del Comitato Sportivo;

          per l’impiantistica sportiva, progettare strutture misurate per il possibile bacino d’utenza.

 

In queste righe ho cercato di dare una risposta generalizzata, ai contenti e agli insoddisfatti del mio operato, utilizzando un mezzo che ho creato per la promozione dell’attività sportiva locale senza utilizzare le solite piattaforme comuni, che danno spazio a chiunque senza differenziare normali lettere/proteste/segnalazioni dei lettori da articoli di grande importanza.

 

Non ho spiegato il perchè della scelta del centro per la CentroKarts, della darsena per il Barrel on the Beach o perché ho volutamente deciso di non fare feste degli aquiloni, dovrei dilungarmi noiosamente. Magari, se richiesto in qualche commento, risponderò a dovere..

 

Non sono mai e non sarò mai diplomatico, in questo modo saprete sempre dove voglio arrivare.

Ho le spalle larghe, ma non per i miei 15 anni di nuoto: arrivano dal sopportare critiche gratuite, che arrivano da persone che mai propongono suggerimenti positivi che ben volentieri raccoglierei…

A questo punto, se volete, a voi la parola: potete inviare i commenti utilizzando il link qui sotto.

 

Si potrebbe fare molto di più, ne sono sicuro, ma se ricevessi critiche costruttive, consigli e aiuti sarebbe molto più semplice.

 

Continuerò su questa strada, con tutte le mie forze per il bene del nostro Comune.

 

Buona giornata

 

Andrea Lanteri

Delegato Sport

Comune di Taggia

Comments (1)

Older Posts »