Archive for NAUTICA

VELA – Sabato ad Arma di Taggia regata d’Autunno

Domenica 18 ottobre il Circolo Nautico Arma Organizzerà la XVII Coppa d’Autunno, regata che si svolgerà nelle acque antistanti Arma di Taggia.

Partenza Ore 11:00

Annunci

Comments (1)

VELA – 5° Regata “Rivea De Sciure”

5° REGATA CAMPIONATO “RIVEA DE SCIURE”-CHALLANGE 2009

Comitato organizzatore: Circolo Nautico Arma  C.N.A. Via Lungomare s,n,

18018  Arma di Taggia

Tel. 0184/41021- fax 0184/463568

E-mail cna.arma@tiscali.it – cellulare 331/2381385

Sito internet: www.cnarma.it

Località e data: Arma di Taggia

Partenza prevista: ore 11,00

Classi ammesse: Libera  –  Veleggiata

Il Comitato si riserva la facoltà di modificare gli accorpamenti

Percorso: La prova si svolgerà nelle acque antistanti Arma di Taggia su percorso a bastone.

Iscrizioni: La pre-iscrizione dovrà pervenire alla Segreteria del C.N.A. entro le ore 12 di Venerdi’ 16 Ottobre e regolarizzata entro le ore 9 di Sabato 17 Ottobre.

La quota di iscrizione è fissata in:EURO 40,00

Lunghezza F.T. inferiore a m. 10.00 – EURO 40,00;

per le altre EURO 55,00.

Premiazione: La premiazione dei vincitori avrà luogo Domenica 18 Ottobre ’09 alle ore 18.00 presso la sede del C.N.A. durante il party in onore dei Partecipanti.

Orario di Segreteria:  Tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 12.

Lascia un commento

VELA – Regata Notturna Arma-Gallinara-Arma e Festival del Mare nel Week-End ad Arma di Taggia

LocandinaGallinara2009

Comments (1)

VELA – Trofeo Gianni Cozzi

Comments (1)

VELA – Il divertimento vince la “Vela e Sapori”

from www.riviera24.it

Bella prova in mare per gli equipaggi, che hanno anche dovuto scontrarsi ai fornelli. Vincitore assoluto Sergio Rosso, di Vento Rosso III che ha conquistato il suo peso in formato Pasta Agnesi, devoluto ai centri per i terremotati abruzzesi.

Grande successo per la Vela e Sapori, la regata organizzata oggi dallo Yacht Club Sanremo che ha impegnato gli equipaggi non solo in una prova in mare, ma anche in un “cruento” scontro ai fornelli, che ha divertito tutti: marinai, timonieri, cuochi e giurie.

Alle 11 del mattino, grazie ad un bel grecale, la regata è partita puntualmente e già verso le 13 le prime imbarcazioni hanno tagliato il traguardo; poi dalla banchina di piazzale Vesco i cuochi hanno dovuto raggiungere di corsa lo Yacht Club Sanremo per la consegna dei piatti, che sono stati degustati dalla giuria gastronomica composta da Roberto Pisani, presidente, dall’Ambasciatore Maurizio Moreno, dal Comandante Michele Burlando, Piero De Laude, Lorenza Vitali, Marco Bassi, Mauro Suppo, Anna Malafarina e Annamaria Volpe.

Vincitore assoluto della Combinata è Vento Rosso III, di Sergio Rosso, che grazie a un secondo posto in classificata regata e a un nono in cucina, con il piatto “Libecciata all’imperiese” ha sbaragliato ai punti gli avversari.

Secondo posto per Alex II, di Pier Luigi Zaffagnini che ha ottenuto un settimo piazzamento in regata e un quarto in classifica cucina coi “Galletti Marini”.

Terzo Free Spirit, di Massimo Massa che è il vincitore assoluto della classifica “cucina”; con l’equipaggio ha presentato un nido di linguine al profumo di zafferano su letto di pomodoro al mediterraneo sbaragliando gli avversari e conquistando il cuore, o meglio la gola, di tutta la Giuria Gastronomica.
Sempre per la classifica cucina al secondo posto troviamo Skilled, di Dario Magini, con le “Trofie Amoremio” con gamberi, calamari, scampi, totani, pinoli, mandorle.
Terzo posto per Vittoria, di Roberto Gilardi, con “Risotto damare su scoglio”.

Per quanto riguarda la classifica regata troviamo al primo posto Blue Storm, di Massimo Sorli, secondo per Sergio Rosso, con Vento Rosso III e terzo Federico Stoppani con il Pingone di Mare.

Comments (1)

IMPORTANTE – Circolare sul nuovo obbligo a carico delle società sportive dilettantistiche e degli enti privati di tipo associativo

L’art. 30, commi 1, 2, 3 e 3-bis, del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2, al fine di consentire gli opportuni controlli, introduce per gli enti di tipo associativo, che siano in possesso dei requisiti qualificanti richiesti dalle norme fiscali per avvalersi delle disposizioni di favore previste dall’art. 148 del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e dall’art. 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, l’onere di comunicare all’Agenzia delle entrate dati e notizie rilevanti ai fini fiscali.

L’applicazione delle richiamate disposizioni fiscali di favore, rilevanti ai fini delle imposte sui redditi e ai fini IVA, è pertanto subordinata alla ricorrenza delle seguenti condizioni:  

a) possesso dei requisiti previsti dalla normativa tributaria;

b) comunicazione dei dati e delle notizie rilevanti ai fini dell’accertamento.  

La comunicazione di dati e notizie deve essere effettuata con apposito modello approvato con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate, nei termini e secondo le modalità stabilite con lo stesso provvedimento.

La norma ha finalità esclusivamente fiscali e risponde a reali esigenze di controllo che l’Agenzia delle entrate potrà effettuare anche attraverso l’acquisizione di informazioni necessarie a garantire che i regimi tributari diretti ad incentivare il fenomeno del libero associazionismo non costituiscano di fatto uno strumento per eludere il pagamento delle imposte dovute.

L’intento della norma è quello di acquisire una più ampia informazione e conoscenza del mondo associativo e dei soggetti assimilati sotto il profilo fiscale (società sportive dilettantistiche), con l’obiettivo primario di tutelare le vere forme associazionistiche incentivate dal legislatore fiscale e, conseguentemente, di isolare e contrastare l’uso distorto dello strumento associazionistico suscettibile di intralciare – tra l’altro – la libertà di concorrenza tra gli operatori commerciali.

    Associazioni sportive dilettantistiche

Il comma 3-bis dell’art. 30 esonera dall’onere della trasmissione dei dati e delle notizie rilevanti sotto il profilo fiscale gli enti associativi dilettantistici in possesso del riconoscimento ai fini sportivi rilasciato dal CONI che non svolgono attività commerciale.

Sono, per converso, tenute all’invio dei dati e delle notizie rilevanti ai fini fiscali, secondo le modalità precisate nel paragrafo 1.3, le associazioni sportive dilettantistiche che, oltre all’attività sportiva dilettantistica riconosciuta dal CONI, effettuano cessioni di beni (ad es. somministrazione di alimenti e bevande, vendita di materiali sportivi e gadget pubblicitari) e prestazioni di servizi (es. prestazioni pubblicitarie, sponsorizzazioni) rilevanti ai fini dell’IVA e delle imposte sui redditi.

L’onere della comunicazione dei dati grava anche sulle associazioni che effettuano operazioni strutturalmente commerciali anche se non imponibili ai sensi dell’articolo 148, terzo comma, del TUIR e dell’articolo 4 del DPR n. 633 del 1972.

Modalità di trasmissione e contenuti della comunicazione

La comunicazione dei dati e delle notizie rilevanti ai fini fiscali deve essere effettuata, ai sensi del comma 1 dell’art. 30 in commento, compilando l’apposito modello, approvato con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate, che deve essere trasmesso esclusivamente per via telematica ( ad oggi il modello non pare essere stato approvato) .

Come accennato in premessa, l’intento del legislatore, attraverso l’introduzione dell’onere della comunicazione a carico degli enti che si avvalgono dei regimi agevolativi richiamati nei precedenti paragrafi ai fini delle imposte sui redditi e dell’IVA, è quello di conoscere e monitorare gli enti associativi esistenti al fine di acquisire per ciascun soggetto informazioni sugli elementi di identificazione e qualificazione soggettiva dell’ente associativo, sui contenuti statutari e sui profili organizzativi, sul settore di operatività e sulle specifiche attività poste in essere, per modo che l’azione di controllo fiscale possa concentrarsi sulle pseudo-associazioni, con esclusione di quelle correttamente organizzate che operano nell’interesse degli associati.  

( tratto dalla Circolare dell’Agenzia delle Entrate N. 12/E de, 09 aprile 2009) 

Comments (1)

VELA – Successone per la 50a edizione del Critrium di primavera

Un bel successo la cinquantesima edizione del Criterium di Primavera, che si è concluso con sei prove per il Campionato del Mediterraneo, ottenute grazie a due giornate di vento intenso, che hanno permesso a tutti di confrontarsi in mare in regate molto tecniche.

Per quanto riguarda il Campionato Europeo Master Snipe il titolo è stato assegnato a Marco Pantano e Francesco Fontana, del Circolo Nautico Amici della Vela di Cervia, che hanno anche ottenuto il premio come “apprendisti master”. Secondo posto per Fabio Rochellli e Daniela Semec, della Società Velica Barcolana Grignano e terzo per Marco Penso e Annarosa Perini della Società Trieste Velica.

Il Campionato del Mediterraneo Open è stato vinto dal Campione italiano in carica, Enrico Solerio che ha regatato con Roger Oliveri per lo Yacht Club Sanremo; secondo e molto combattuto posto per il belgio, con Manu Hens e Enrico Michel, che nonostante il punteggio pari merito chiudono il campionato al secondo posto per regole di classe relative al punteggio. Il Trofeo Porta, dedicato all’equipaggio juniores meglio qualificato, è stato assegnato a Alberto Corneli e Francesco Filippi. I Flying Junior chiudono il Trofeo Ines e Dino Anfosso con tre prove, in quanto hanno regatato solo domenica, giornata meravigliosa che ha permesso a tutta la flotta di chiudere tre regate. Per loro al primo posto troviamo l’equipaggio tedesco formato da Gregor Muller e Sabrin Gebl; al secondo posto Daniele Pizzorno e Federica Lupino, mentre al terzo Roberto Raiteri e Giuliana Gardin. Molto belle le imbarcazioni di questa classi, in quanto molte sono ancora completamente in legno.

Il 50° Criterium di Primavera è stato organizzato grazie al supporto del Comune di Sanremo e della Regione Liguria.

Comments (1)

Older Posts »