Posts Tagged edizione

MOTOGIRO DELLA STREGA – Ecco il primo video dell’edizione 2009

Annunci

Lascia un commento

SPORT IN GAME – Inizia questa sera la seconda edizione la rassegna sportiva principe dell’estate

from www.ilsecoloxix.it

Secolo 26-07-09 - Inizia Sport in Game 2009

from www.lastampa.it

Stampa 27-07-09 - Inizia Sport in Game 2009

from www.ilsecoloxix.it

Secolo 27-07-09 - Inizia Sport in Game 2009

SQUADRE DELLA PRIMA SERATA:

TIPOGRAFIA SAN GIUSEPPE

 CROCE VERDE ARMA DI TAGGIA

OSTERIA LA PECORA NERA – ASS. BAUXI BIANCHI – TABACCHERIA CARLOTTA

VETRERIA SAVET – GINNASTICA RIVIERA DEI FIORI

MARINA DEGLI AREGAI

MILANO ASSICURAZIONI G.B.A. di Galatà

GIOCHI DELLA SECONDA EDIZIONE:

Pinne, fucile ed occhiali
Un concorrente è situato ad una estremità del percorso stabilito. Al via si infila le pinne, la maschera ed il salvagente e correndo cerca di raggiungere, con un annaffiatoio pieno di acqua, effettuano un percorso a slalom, il lato opposto a sé, dove è situato un secchio dentro al quale svuotare l’annaffiatoio; questo contenitore poi viene preso da una compagna di squadra (donna) la quale, passando sdraiata sopra ad un “rullo umano” (composto dai restanti componenti della squadra che sdraiandosi uno accanto all’altro, ruotano su se stessi per far avanzare la concorrente), deve arrivare ad un punto stabilito per svuotare il secchio e tornare di corsa da dove è partita.
Vince la squadra che nel tempo previsto ( tempo massimo 4 minuti)  riesce a portare più acqua a destinazione.
Acqua Puzzle
Al via sei concorrenti di ciascuna squadra salgono sul canotto con le lettere che andranno a comporre la parola che gli è stata assegnata sino a raggiungere la boa di riferimento, mentre gli altri due concorrenti trasporteranno al seguito la piattaforma galleggiante che servirà per “traghettare” i suoi compagni dalla boa verso la riva. Non appena raggiunta la boa, il primo concorrente a bordo del canotto prenderà una lettera che andrà a comporre la parola predefinita ( parola di sei lettere), salirà in piedi sulla piattaforma galleggiante e, trasportato dai suoi due compagni, raggiungerà la riva per dirigersi poi nell’area sottostante al pubblico mostrando la propria lettera; la stessa procedura verrà utilizzata per gli altri 5 compagni. I traghettatori, quando avranno riportato a riva il sesto concorrente del canotto, dovranno lasciare sulla battigia  la piattaforma, nuotare sino al gommone, riportarlo a riva e raggiungere i suoi compagni che dovranno esporre in modo corretto la parola assegnatagli. Solo quando uno dei due traghettatori suonerà la tromba d’arrivo, il tempo verrà fermato. Vince la squadra che completa la parola nel minor tempo possibile.
Pollo in pentola
Un concorrente, al via, prende in mano il primo pollo, entra nel sacco di juta, e salta fino a raggiungere il suo compagno a metà percorso; sale sulla cariola e si fa trasportare sino alla parte opposta oltrepassando la passerella di legno. Appoggia il pollo nella catapulta e cercherà di centrare il medesimo nella pentola del “canestro” ( canestri composti da 2 persone una sopra l’altra a cavalluccio, con una pentola in mano come canestro).
Vince chi riesce a centrare più polli nel tempo massimo stabilito (tempo massimo 5 minuti). Gli altri concorrenti fungeranno da disturbatori durante lo svolgimento del gioco.
Scoppio e Pastrocchio
Due concorrenti per ogni squadra sono pronti sulla linea di partenza messi uno sopra le spalle dell’altro: quello che sta sopra indossa in testa un tappo da damigiana con degli spilloni attaccati ed è bendato. Al via i concorrenti cercheranno di scoppiare i palloncini posti in linea sopra di loro ( i palloncini saranno riempiti con acqua).Una volta scoppiati tutti i palloncini, uno dei due concorrenti dovrà entrare nella piscina di fango, cercare le palline del colore assegnatogli e consegnarli ai suoi quattro compagni che, messi uno a fianco all’altro con le caviglie legate uno all’altro, dovranno muoversi in modo coordinato per raggiungere il lato opposto e riporre gli oggetti in un contenitore. Vince la squadre che nel tempo stabilito (tempo massimo 5 minuti) riesce a portare più palline del colore assegnatogli nel recipiente. Gli altri componenti della squadra fungeranno da disturbatori durante lo svolgimento del gioco
Snow beach
Quattro persone di ciascuna squadra in fila indiana si posizionano sugli sci ( un paio di sci per tutti e quattro) legandosi i piedi agli elastici; il primo della fila terrà in mano un secchio. Al via partono ( la difficoltà sta proprio nell’essere coordinati tutti insieme) e all’andata devono scoppiare con gli sci prima i palloncini che trovano per terra lungo il percorso e al ritorno scoppiare con dei bastoncini quelli situati sopra di loro pieni d’acqua, cercando di farla cadere dentro al secchio del compagno che poi verserà l’acqua raccolta nell’apposito contenitore. Saranno presenti disturbatori che getteranno acqua verso i concorrenti. Vince chi avrà portato più acqua nel secchio nel tempo massimo stabilito (Tempo massimo 4 minuti).

Comments (1)

SPORT – Al via i Giochi del Mediterraneo in Abruzzo

from www.gazzetta.it

Al via i Giochi Mediterraneo
Sarà l’edizione dei record

Oggi partono i sedicesimi Giochi nell’Abruzzo colpito dal terremoto con 23 Nazioni iscritte. Alle 16 la Cerimonia dell’Acqua a L’Aquila, poi alle 18 s’inizia con Italia-Siria di calcio. Per la prima volta c’è Casa Italia che ospita i 456 atleti azzurri. Intanto l’Assemblea del Comitato internazionale dei Giochi ha confermato l’algerino Ammar Addadi presidente

PESCARA, 25 giugno 2009 – E’ stata una lunghissima corsa ad ostacoli, prima con i problemi economici, che hanno fatto pensare allo spostamento da Pescara ad altra sede, poi con la tragedia del terremoto, che continua tuttora a impaurire l’Abruzzo, ma alla fine i Giochi del Mediterraneo sono pronti a partire. La 16ª edizione della manifestazione inventata nel 1948 e inaugurata nel 1951 ad Alessandria d’Egitto avrà domani sera la cerimonia inaugurale nello stadio Adriatico a Pescara, ma già oggi ha un prologo, sportivo e no, di grande importanza.

La Fontana delle 99 cannelle, simbolo di L'Aquila, luogo della Cerimonia dell'Acqua
La Fontana delle 99 cannelle, simbolo di L’Aquila, luogo della Cerimonia dell’Acqua

VIAGGIO NELL’ACQUA — Alle Olimpiadi c’è il viaggio della fiamma, qui c’è quello dell’acqua, a simboleggiare l’elemento che unisce le 23 Nazioni partecipanti ai Giochi. Oggi pomeriggio, dalle 16, comincia la Cerimonia dell’Acqua, a L’Aquila, dalla Fontana delle 99 cannelle, simbolo del capoluogo abruzzese martoriato dal terremoto e anche dal “dopo”. Il programma prevede che l’acqua sarà raccolta dalla fontana, e versata in un’anfora detta Anfora Madre, da Romina Carrozzi, la mamma di Giorgia, la prima bimba nata dopo il terremoto a Paganica. E la stessa Giorgia, in braccio alla madre, dovrebbe partecipare alla cerimonia. L’acqua sarà versata in ampolle che gli idrofori faranno passare dagli altri centri colpiti: Paganica, Onna, San Gregorio, Villa Sant’Angelo per arrivare a Pescara, dove sarà mescolata, domani sera, con l’acqua del Mediterraneo. Primo idroforo è Ammar Addadi, presidente del Comitato internazionale dei Giochi.I GIOCHI PER L’ABRUZZO — La conferenza stampa del Coni, per la presentazione dei Giochi, è un tributo all’Abruzzo e alla sua volontà di risollevarsi. “Complimenti a Pescara – dice Gianni Petrucci, presidente del Coni -, è riuscita a completare in tempo l’organizzazione. Ci sono stati momenti difficili, ma tutti sono stati bravi a superarli. L’Abruzzo ci farà fare bella figura”. Raffaele Pagnozzi, segretario generale del Coni, mette in risalto i numeri: 456 atleti azzurri, la più grande delegazione di sempre per l’Italia in ogni manifestazione, la presenza di 11 ori olimpici di Sydney, Atene e Pechino, 68 atleti già sul podio nella precedente edizione ad Almeria, atleti da 19 regioni (manca solo la Valle d’Aosta). Per la prima volta ai Giochi del Mediterraneo c’è Casa Italia. Inoltre, per la prima volta c’è una donna, Rossana Ciuffetti, capo delegazione dell’Italia.

Gianni Petrucci, 63 anni, alla presentazione dei Giochi. Ansa
Gianni Petrucci, 63 anni, alla presentazione dei Giochi. Ansa

ITALIA-SIRIA — A dare il via alle gare è il calcio. Alle 18, ad Avezzano, la Nazionale di calcio Under 20, guidata da Francesco Rocca, giocherà contro la Siria. Per gli azzurri questi Giochi rappresentano una importante tappa di verifica e di avvicinamento al Mondiale Under 20, che si disputerà dal 25 settembre in Egitto. Rocca ha fatto rinascere l’Under 19 con l’argento all’Europeo 2008, e proprio quella manifestazione era valida come qualificazione al Mondiale Under 20. Il c.t. azzurro trascina gran parte di quella squadra (8 giocatori) verso nuovi traguardi. L’Italia non ha mai ottenuto risultati di rilievo ai Mondiali Under 20, non si è mai piazzata nei primi quattro posti e nella scorsa edizione nemmeno si era qualificata per la fase finale. I Giochi del Mediterraneo serviranno ad avere un’idea più precisa delle potenzialità azzurrre. La Siria non offre punti di riferimento, alla vigilia della partita. “E’ un avversario sconosciuto per noi – dice Rocca -, ma questo non è un problema. Per me è fondamentale che siamo noi a imporre il gioco».

ELEZIONI — Ieri, intanto, si è svolta l’Assemblea generale del Comitato internazionale dei Giochi del Mediterraneo. L’algerino Ammar Addadi è stato confermato presidente per acclamazione. Raffaele Pagnozzi è stato rieletto nell’Esecutivo come il più votato. Ammessa la Macedonia, come stato numero 24, per la prossima edizione del 2013 in Grecia. Non si è parlato della partecipazione di Israele e Palestina, sempre molto controversa, ma la loro ammissione è legata a iniziative diplomatiche che vanno oltre l’Assemblea del Comitato. Se si troverà un accordo (i due Paesi dovranno entrare contemporaneamente, altrimenti non c’è possibilità di soluzione) è chiaro che le formalità burocratiche sui tempi di ammissione ai Giochi saranno saltate. Non ci sarà bisogno di una Assemblea durante i Giochi in Grecia per decidere la partecipazione a quelli del 2017, si deciderà di ammettere israeliani e palestinesi dal 2013 e basta.

Comments (1)

BASKET – III° Edizione del Memorial Luca Valle

Parte il 12 giugno e proseguirà fino al 14 giugno, la 3a edizione del trofeo di pallacanestro maschile ‘Memorial Luca Valle, riservato alla categoria Under 17. L’evento, dedicato al giovane atleta che militava nella squadra locale di pallacanestro scomparso prematuramente in circostanze tragiche, è organizzato dall’Ass. senza scopo di lucro Gli Amici di Luca’ di Taggia, in collaborazione con la società sportiva dilettanti Olimipia Basket di Arma-Taggia. Il Memorial si disputerà presso il palazzetto comunale in parquet di Via Anfossi a Taggia.

Saranno 8 le squadre, che partecipano al campionato Under 17 maschile delle rispettive regioni. (Stella Maris Pesaro, U.s.Tiber Roma, Venaria BasketBall School, A.s.d.Torino, Rapp.Ligure, Olimpia Basket selez. IM, Alfa Omega Ostia, Fano Basket. Il programma prevede l’arrivo delle squadre sul territorio nel primo pomeriggio di venerdì 12 con presentazione e inaugurazione del torneo presieduto da autorità comunali locali e dalla F.I.P. Liguria. Sabato 13 proseguirà il torneo. Domenica 14 ci sarà la chiusura del torneo con le finali e le rispettive premiazioni presiedute sempre dalle autorità suddette. A tutte le squadre verranno consegnati gadget ricordo.

Lascia un commento

VOLLEY – Cambiamento dell’ultima ora per il 14° Memorial Tito Etoschi

Cambio di programma in extremis per il 14° Memorial Tito Etoschi – Sanremo Cup, torneo Under 16 femminile di volley in programma sabato 23 e domenica 24 con l’organizzazione della Nuova Lega Pallavolo Sanremo. I forfait dell’ultim’ora dell’Albenga (rimpiazzata dal Bordighera) e della Maurina Imperia, hanno costretto gli organizzatori a rivoluzionare la formula ed il calendario delle partite. Con otto formazioni al via, la prima fase si svilupperà su due gironi da quattro (gruppo A: Vip Ozzano, Vgp Genova, Bordighera, Loano; gruppo B: Chivasso, Recup-fer Sanremo, Alassio, Rappresentativa Under 14 Imperia), con incontri in programma domani presso gli impianti di Villa Ormond e Villa Citera. Le prima due classificate di ciascun raggruppamento resteranno in corsa per la vittoria finale, le altre quattro compagini lotteranno per le posizioni dal 5° all’8° posto.
Domenica, a partire dalle ore 9, sono previste (anche presso la palestra Cassini) le semifinali e le finali. La finalissima andrà in scena a Villa Ormond con inizio alle ore ore 15.15. A seguire la cerimonia, alla presenza di autorità e di una delegazione della Nazionale Italiana femminile in raduno ad Alassio, con la consegna di numerosi riconoscimenti, tra i quali la 1^ Coppa Memorial Edoardo Ciravegna, in palio per l’atleta più giovane della manifestazione.
Queste le rose della squadre della provincia di Imperia:
Recup-fer Sanremo: Federica Giuliani, Samantha Bregliano, Giulia Del Barba, Lara Gai, Rachele Sibona, Irene Rapallino, Beatrice Cravino, Irene Peracchi, Greta Bonotto, Ilaria De Bernardi, Sara Gaiaudi, Martina Brofiga. All. Alessandro Spataro, Wlliam Fiorani. Dir. acc. Oscar Bonotto.
Rappresentativa Under 14 Fipav Imperia: Simonetta Bodojra, Marta Bottini, Laura Capano, Martina Carenza, Federica Castino, Giorgia Delle Monache, Martina Garberoglio, Francesca Garibaldi, Giada Ghetti, Clarissa Lagorio, Chiara Moriano, Federica Morisi, Martina Poggi, Chiara Rebaudo. All. Claudio Enotarpi. Dir. acc. Vanni Zibana.
Centro Volley Bordighera: Francesca Lanteri, Claudia Colangeli, Laura Lazzaro, Laura Poggi, Annalisa Sicolo, Lisa Zanfi, Adelina Sevastian, Ilaria Brizio, Lisa Corradini, Gloria Ceresi, Erika Ferrari. All. Sabrina Maragliano. Dir. resp. Federico Lanteri.

Lascia un commento

VELA – Trofeo Gianni Cozzi

Comments (1)

GOLF – Domani II° Edizione di Golf in Spiaggia

Ci siamo, finalmente…

Ecco alcune fotografie dell’anno 2008

Lascia un commento

Older Posts »