Posts Tagged luca

SPORT IN GAME – Inizia questa sera la seconda edizione la rassegna sportiva principe dell’estate

from www.ilsecoloxix.it

Secolo 26-07-09 - Inizia Sport in Game 2009

from www.lastampa.it

Stampa 27-07-09 - Inizia Sport in Game 2009

from www.ilsecoloxix.it

Secolo 27-07-09 - Inizia Sport in Game 2009

SQUADRE DELLA PRIMA SERATA:

TIPOGRAFIA SAN GIUSEPPE

 CROCE VERDE ARMA DI TAGGIA

OSTERIA LA PECORA NERA – ASS. BAUXI BIANCHI – TABACCHERIA CARLOTTA

VETRERIA SAVET – GINNASTICA RIVIERA DEI FIORI

MARINA DEGLI AREGAI

MILANO ASSICURAZIONI G.B.A. di Galatà

GIOCHI DELLA SECONDA EDIZIONE:

Pinne, fucile ed occhiali
Un concorrente è situato ad una estremità del percorso stabilito. Al via si infila le pinne, la maschera ed il salvagente e correndo cerca di raggiungere, con un annaffiatoio pieno di acqua, effettuano un percorso a slalom, il lato opposto a sé, dove è situato un secchio dentro al quale svuotare l’annaffiatoio; questo contenitore poi viene preso da una compagna di squadra (donna) la quale, passando sdraiata sopra ad un “rullo umano” (composto dai restanti componenti della squadra che sdraiandosi uno accanto all’altro, ruotano su se stessi per far avanzare la concorrente), deve arrivare ad un punto stabilito per svuotare il secchio e tornare di corsa da dove è partita.
Vince la squadra che nel tempo previsto ( tempo massimo 4 minuti)  riesce a portare più acqua a destinazione.
Acqua Puzzle
Al via sei concorrenti di ciascuna squadra salgono sul canotto con le lettere che andranno a comporre la parola che gli è stata assegnata sino a raggiungere la boa di riferimento, mentre gli altri due concorrenti trasporteranno al seguito la piattaforma galleggiante che servirà per “traghettare” i suoi compagni dalla boa verso la riva. Non appena raggiunta la boa, il primo concorrente a bordo del canotto prenderà una lettera che andrà a comporre la parola predefinita ( parola di sei lettere), salirà in piedi sulla piattaforma galleggiante e, trasportato dai suoi due compagni, raggiungerà la riva per dirigersi poi nell’area sottostante al pubblico mostrando la propria lettera; la stessa procedura verrà utilizzata per gli altri 5 compagni. I traghettatori, quando avranno riportato a riva il sesto concorrente del canotto, dovranno lasciare sulla battigia  la piattaforma, nuotare sino al gommone, riportarlo a riva e raggiungere i suoi compagni che dovranno esporre in modo corretto la parola assegnatagli. Solo quando uno dei due traghettatori suonerà la tromba d’arrivo, il tempo verrà fermato. Vince la squadra che completa la parola nel minor tempo possibile.
Pollo in pentola
Un concorrente, al via, prende in mano il primo pollo, entra nel sacco di juta, e salta fino a raggiungere il suo compagno a metà percorso; sale sulla cariola e si fa trasportare sino alla parte opposta oltrepassando la passerella di legno. Appoggia il pollo nella catapulta e cercherà di centrare il medesimo nella pentola del “canestro” ( canestri composti da 2 persone una sopra l’altra a cavalluccio, con una pentola in mano come canestro).
Vince chi riesce a centrare più polli nel tempo massimo stabilito (tempo massimo 5 minuti). Gli altri concorrenti fungeranno da disturbatori durante lo svolgimento del gioco.
Scoppio e Pastrocchio
Due concorrenti per ogni squadra sono pronti sulla linea di partenza messi uno sopra le spalle dell’altro: quello che sta sopra indossa in testa un tappo da damigiana con degli spilloni attaccati ed è bendato. Al via i concorrenti cercheranno di scoppiare i palloncini posti in linea sopra di loro ( i palloncini saranno riempiti con acqua).Una volta scoppiati tutti i palloncini, uno dei due concorrenti dovrà entrare nella piscina di fango, cercare le palline del colore assegnatogli e consegnarli ai suoi quattro compagni che, messi uno a fianco all’altro con le caviglie legate uno all’altro, dovranno muoversi in modo coordinato per raggiungere il lato opposto e riporre gli oggetti in un contenitore. Vince la squadre che nel tempo stabilito (tempo massimo 5 minuti) riesce a portare più palline del colore assegnatogli nel recipiente. Gli altri componenti della squadra fungeranno da disturbatori durante lo svolgimento del gioco
Snow beach
Quattro persone di ciascuna squadra in fila indiana si posizionano sugli sci ( un paio di sci per tutti e quattro) legandosi i piedi agli elastici; il primo della fila terrà in mano un secchio. Al via partono ( la difficoltà sta proprio nell’essere coordinati tutti insieme) e all’andata devono scoppiare con gli sci prima i palloncini che trovano per terra lungo il percorso e al ritorno scoppiare con dei bastoncini quelli situati sopra di loro pieni d’acqua, cercando di farla cadere dentro al secchio del compagno che poi verserà l’acqua raccolta nell’apposito contenitore. Saranno presenti disturbatori che getteranno acqua verso i concorrenti. Vince chi avrà portato più acqua nel secchio nel tempo massimo stabilito (Tempo massimo 4 minuti).

Comments (1)

DOPING – Di Luca positivo, le prime dichiarazioni

from www.gazzetta.it

Doping al Giro d’Italia
Di Luca positivo al Cera

L’abruzzese, vincitore dell’edizione 2007, trovato con tracce di Cera in due controlli del Giro del Centenario, il 20 maggio ad Arenzano e il 28 a Benevento. “Se le controanalisi confermassero, smetterò di correre”

Danilo Di Luca è nato il 2 gennaio 1976. Ansa
Danilo Di Luca è nato il 2 gennaio 1976. Ansa

MILANO, 22 luglio 2009 – Danilo Di Luca, secondo al Giro d’Italia del Centenario, è risultato positivo al Cera (Epo di terza generazione) in due controlli della corsa rosa: i test sono stati effettuati il 20 maggio a Moncalieri (Torino) alle ore 7.50 e il 28 a Silvi Marina (Pescara) alle 7.24. I controlli sono stati effettuati dall’Uci, nel laboratorio parigino di Chatenai-Malabry, che ha già sospeso l’atleta. L’atleta abruzzese, vincitore del Giro 2007, ha commentato laconicamente la notizia: “Se anche le controanalisi dovessero confermare la positività, smetterò di correre”. Al Giro Di Luca si era imposto in due frazioni: la quarta con arrivo a San Martino di Castrozza e la decima con arrivo a Pinerolo e aveva strappato la maglia ciclamino finale a Denis Menchov che a questo punto dovrebbe subentrargli nella graduatoria a punti.

IL SUO COMMENTO — “Ma sarei stato così stupido da prendere la Cera un anno dopo che è stata scoperta a Riccò, Sella, Rebellin, al Giro d’Italia poi?”. Danilo Di Luca risponde così al telefono, mentre sta rientrando a Pescara, sulla sua sospensione per doping che gli è stata comunicata oggi dall’Uci. La notizia della positività è stata comunicata stamattina al telefono da un medico Uci alla moglie Valentina, direttamente a Pescara. Valentina Giuliani, figlia dell’ex corridore Stefano, l’ha poi rivelata al marito dopo la fine della tappa del Brixia Tour. “Cado dalle nuvole – ha detto Di Luca – è davvero strano, tanto che non so neanche dire come sto in questo momento”.

DOPING — I test mirati hanno prodotto esiti che sono stati confrontati con le informazioni contenute nel passaporto biologico dell’abruzzese. La sospensione provvisoria di Di Luca rimarrà in vigore fino a quando la Federazione italiana (Fci) deciderà se l’atleta abbia violato l’articolo 21 del regolamento antidoping dell’Uci. Di Luca, evidenzia l’Unione ciclistica internazionale, “ha il diritto di chiedere e attendere i risultati delle controanalisi relative a entrambi i campioni”. Se Di Luca dovesse essere squalificato sul podio finale salirebbe lo spagnolo Carlos Sastre mentre la vittorie di tappa andrebbe rispettivamente a Garzelli e Pellizotti. Di Luca ha alle spalle una sospensione di 3 mesi per le frequentazioni con il controverso medico Carlo Santuccione. Il 27 febbraio 2008 la Procura antidoping del Coni aveva chiesto 2 anni di squalifica per l’atleta, in relazione ai livelli ormonali anomali evidenziati dal controllo antidoping effettuato il 30 maggio 2007 dopo la 17ª tappa del Giro d’Italia. Il 16 aprile 2008, il Giudice di ultima istanza del Coni ha assolto il corridore.

ZOMEGNAN — Duro Angelo Zomegna, direttore del Giro: “Il tam-tam dei sospetti delle ultime settimane trova drammaticamente conferma nella non negatività del corridore Danilo Di Luca in due momenti del Giro d’Italia del Centenario. Confidiamo nella celerità delle inchieste che le autorità della giustizia sportiva e della giustizia ordinaria sono sicuramente chiamate a completare per arrivare a una soluzione definitiva e inconfutabile del caso. Una volta di più il Giro d’Italia – che da sempre sta dalla parte della pulizia e che nel 2009 ha investito nella caccia al doping come mai era accaduto nei primi cento anni – si scopre vittima di vicende negative, che obbligano noi organizzatori a valutare azioni appropriate a tutela dell’evento nella sua sostanza e nella sua immagine”.

Lascia un commento

DOPING – Incredibile, Di Luca positivo al Giro d’Italia

from www.gazzetta.it

Di Luca positivo al Giro

Il ciclista abruzzese sarebbe stato trovato con tracce di Cera in due controlli del Giro del Centenario

BRESCIA, 22 luglio 2009 – Un’incredibile anticipazione è emersa oggi all’ora di pranzo dal Brixia Tour, la corsa bresciana iniziata oggi. Danilo Di Luca, secondo al Giro d’Italia del Centenario, sarebbe stato trovato positivo al Cera (l’Epo di terza generazione) in due controlli della corsa rosa: il 20 maggio dopo la tappa di Arenzano e il 28 maggio dopo quella di Benevento. I controlli sono stati effettuati dall’Uci nel laboratorio parigino di Chatenai-Malabry.

Lascia un commento

BASKET – III° Memorial Luca Valle, Alfa Omega Ostia porta a casa il trofeo

 

 Un grande Memorial e una cornice di pubblico folta e calorosa. Anche quest’anno si riconferma il successo della manifestazione, ormai punto di riferimento del basket giovanile della provincia di Imperia.

Con le premiazioni di domenica 14 giugno si è concluso il 3° Memorial Luca Valle. Tre giorni intensi e spettacolari con partite di alta qualità e giocatori di livello superiore che si sono riuniti con un unico intento, onorare il ricordo di Luca.

Come consuetudine, il torneo si è aperto con il discorso iniziale del Presidente dell’Associazione Gli Amici di Luca, Luca Minghinelli, il Presidente dell’Olimpia Basket Luca Zanchi, l’assessore allo sport del Comune di Taggia Andrea Lanteri e terminato con la benedizione del Parroco di Arma di Taggia Don Benito.

Successivamente sono state presentate le squadre partecipanti al 3° Memorial.

Per quel che riguarda il campo, si è cominciato con la squadra di casa, l’Olimpia Basket che è stata sconfitta dalla compagine romana U S Tiber Roma, giunta alla sua 3° partecipazione consecutiva, per 81 a 51. Nella seconda partita si sono affrontate la Rappresentativa Ligure e il Loano Pool 2000 che ha visto prevalere quest’ultima per 103 a 81. 

Il sabato è stata una giornata ricca di buon basket, si è iniziato alle ore 9 con la prima partita in cui si sono affrontate Asd Torino – Fano Basket, match molto intenso e risoltosi nell’ultimo tempo a favore della  compagine marchigiana per 75 a 70. Alle ore 11, hanno esordito Alfa Omega Ostia e Venaria Basket School che ha visto prevalere la compagine laziale per 95 a 89.

Nel primo pomeriggio l’Olimpia Basket ha subito la seconda sconfitta, contro la Rappresentativa Ligure con il risultato di 106 a 81.  Alle 16:00 l’A.S.D. Torino ha avuto la meglio sul Venaria Basket School nel derby tutto piemontese per 75-72. Durante questo incontro, un simpaticissimo siparietto tra il pubblico torinese e lo staff, con balletti  sugli spalti.

A seguire, la prima delle due semifinali: in un clima di grande tensione agonistica ha inizio la “battaglia” tra Alfa Omega Ostia –  Fano Basket conclusasi con il risultato di 85 – 73.

L’ultima semifinale della giornata di sabato, l’incontro tra US Tiber Roma e Loano Pool 2000, che ha visto prevalere la compagine romana per 78 – 69. 

In serata, per colorire la manifestazione di quest’anno, l’Associazione “Gli Amici Di Luca” ha invitato presso la Darsena di Arma di Taggia, la UNO BAND, gruppo musicale locale, e i “DA MOVE”, cestisti acrobatici, ispirati ai notissimi “Harlem Globtrotters” che hanno deliziato la platea con schiacciate ed evoluzioni aeree coinvolgendo il numeroso pubblico presente.  

La domenica è stata dedicata alle finali,

FINALE 7° – 8° posto OLIMPIA BASKET – VENARIA BASKET SCHOOL 91 – 74

FINALE 5° – 6° posto RAPP LIGURE – ASD TORINO 91 – 68

FINALE 3° – 4° posto FANO BASKET –  LOANO POOL 2000 67 -74 

La Finalissima, derby tutto romano tra U.S Tiber Roma e Alfa Omega Ostia, è stata una partita mozzafiato: 
I primi due tempi caratterizzati da una superiorità fisico-tecnica dell’Alfa Omega che hanno prodotto un vantaggio di + 15. Nella seconda metà è venuto fuori il grande carattere della squadra romana, trasmesso dalla forte personalità del coach “ciccio” Santucci. Nonostante il cuore gettato oltre l’ostacolo, la rimonta della Us Tiber Roma si è infranta sul ferro, al suono della sirena, determinando la vittoria per i valorosi e pragmatici giocatori dell’ Alfa Omega Ostia con il punteggio di 77 – 75. In quanto squadra vincitrice Alfa Omega Ostia sarà ospitata a spese dell’associazione nella prossima edizione. Anche quest’anno per la terza volta consecutiva, i ragazzi romani si sono dovuti accontentare di un sempre più amaro secondo posto.

Il trofeo per il miglior realizzatore è andato a pari merito a Paolo Bussone della Rappresentativa Ligure e Luca Scala del Loano Pool 2000 con 82 punti mentre il trofeo per il miglior giocatore del torneo (decisione presa dai coach delle squadre partecipanti) è stato vinto da Carlo Bonifazi dell’Alfa Omega Ostia; il nuovo premio di quest’edizione come miglior coach è stato assegnato a Pierluigi Santucci della US Tiber Roma.

La famiglia Muzzioli ha istituito un premio speciale al miglior playmaker, Giorgio Donati della Tiber Roma, in memoria di Andrea Muzzioli che ricopriva appunto tale ruolo nelle file dell’Olimpia Basket, tragicamente e prematuramente scomparso.

Sono intervenuti per premiare i partecipanti: Federica Valle, Il sindaco Vincenzo Genduso, il fondatore storico dell’Olimpia Basket Salvatore Dante, il presidente dell’Olimpia Basket Luca Zanchi, i volontari della Croce Bianca di Imperia, il presidente FIP della Liguria Alberto Bennati e il rappresentante della provincia di Imperia Antonio Parisi, Salvatore D’Andrea che ha voluto regalare un trofeo in memoria di suo figlio Giorgio, il dott. Salvatore Taffari presidente dei Lions club Arma e Taggia e il dott.re Emanuelli, Davide Carretta in qualità di rappresentante della UNO BAND.

A chiudere il Memorial Luca Valle sono scese in campo due compagini: la squadra BLU e la squadra BIANCA formate da quanti hanno giocato insieme a Luca. 40 giocatori sono scesi in campo tutti con una maglietta commemorativa che sulla schiena aveva rigorosamente il NUMERO 9! In un simpatico intermezzo i compagni che hanno iniziato l’avventura cestistica con Luca sono state sfidati valorosamente dalle ragazze delle staff.

E’ stato un Torneo entusiasmante, con squadre di alto livello e con uno spessore tecnico di prima qualità. L’Associazione Gli Amici di Luca ringrazia le 8 compagini per aver dato maggior lustro alla manifestazione.

Lo Staff organizzatore dedica un ultimo e affettuoso abbraccio alla famiglia di Luca. Alla sorella Federica, alla mamma Patrizia ed al padre Fulvio per fargli capire ancora una volta che noi siamo e saremo sempre con loro e che Luca vivrà sempre con noi perche: “…NON ESISTE SEPARAZIONE DEFINITIVA FINCHE ESISTE IL RICORDO…”

Per tutte le informazioni, siete caldamente invitati a visitare il sito www.gliamicidiluca.it  e richiedere la nostra amicizia su facebook  cercando “GliAmicidiluca”. Per maggiori notizie tecniche relative a punteggi, risultati, statistiche ecc. www.olimpiabasket.org.     

Un Ringraziamento,  per la disponibilità, la pazienza e le qualità tecniche dimostrate in campo agli arbitri.

Ringraziamo tutti gli sponsor che ci hanno sostenuto, la ditta Biesse, la Fondazione Carige, i Lions Club Arma e Taggia che hanno sponsorizzato le coppe e la Provincia di Imperia; per il patrocinio il comune di Taggia, il comune di Santo Stefano per la concessione del pulmino, la F.i.p. Liguria e il Coni di Imperia. Un ringraziamento sentito va all’Olimpia Basket Arma – Taggia, per il fondamentale sostegno organizzativo.

Lascia un commento

BASKET – Arriva il III° Memorial Luca Valle, ospiti sabato sera i Da-Move!!!

Locandina III° Memorial Luca Valle

 

Inoltre, sabato 13/06 dalle ore 21:00, alla darsena di Arma di Taggia, si esibiranno gli Harlem Globetrotters italiani, i mitici Da-Move…

Ecco alcuni video..DA NON PERDERE, vi aspettiamo!!!!!

Lascia un commento

CICLISMO – Il Giro d’Italia visto da dentro

Ecco alcune fotografie scattate durante la tappa a cronometro delle Cinque Terre al campione locale Luca Barla dal delegato allo sport del Comune di Taggia Andrea Lanteri. In occasione della splendida giornata, Andrea e Gianluca Oddone hanno riformato la vecchia coppia che ha seguito Luca nelle giovanili della Ciclistica Arma-Taggia e che tanti gloriosi successi ha portato, seguendo il nostro beniamino con l’ammiraglia per tutta la cronometro!

Lascia un commento

BASKET – III° Edizione del Memorial Luca Valle

Parte il 12 giugno e proseguirà fino al 14 giugno, la 3a edizione del trofeo di pallacanestro maschile ‘Memorial Luca Valle, riservato alla categoria Under 17. L’evento, dedicato al giovane atleta che militava nella squadra locale di pallacanestro scomparso prematuramente in circostanze tragiche, è organizzato dall’Ass. senza scopo di lucro Gli Amici di Luca’ di Taggia, in collaborazione con la società sportiva dilettanti Olimipia Basket di Arma-Taggia. Il Memorial si disputerà presso il palazzetto comunale in parquet di Via Anfossi a Taggia.

Saranno 8 le squadre, che partecipano al campionato Under 17 maschile delle rispettive regioni. (Stella Maris Pesaro, U.s.Tiber Roma, Venaria BasketBall School, A.s.d.Torino, Rapp.Ligure, Olimpia Basket selez. IM, Alfa Omega Ostia, Fano Basket. Il programma prevede l’arrivo delle squadre sul territorio nel primo pomeriggio di venerdì 12 con presentazione e inaugurazione del torneo presieduto da autorità comunali locali e dalla F.I.P. Liguria. Sabato 13 proseguirà il torneo. Domenica 14 ci sarà la chiusura del torneo con le finali e le rispettive premiazioni presiedute sempre dalle autorità suddette. A tutte le squadre verranno consegnati gadget ricordo.

Lascia un commento

Older Posts »