Posts Tagged mondiale

MOTOGP – Rossi Campione del Mondo

from http://www.gazzetta.it

Valentino, mondiale n° 9!

Con il 3° posto nel GP di Malesia (vittoria di Stoner), Rossi conquista il nono titolo iridato, con una gara di anticipo

SEPANG (Malesia), 25 ottobre 2009 – Valentino Rossi è campione del mondo per la nona volta in carriera (sesta in MotoGP). In Malesia al pilota Yamaha basta il 3° posto in una gara più complicata del previsto, perchè corsa su pista bagnata (via ritardato di 35′ per l’allagamento del circuito). A Sepang trionfa Stoner con la Ducati, Valentino gareggia con prudenza e si scatena alla distanza, superando anche il grande rivale Jorge Lorenzo, a suggello di un titolo meritatissimo.

Annunci

Lascia un commento

FORMULA 1 – Brasile, a Weber il GP, Button vince il Mondiale

from http://www.lastampa.it

Barrichello delude, l’inglese è iridato
E Brawn si prende il titolo costruttori

Da Lewis Hamilton a Jenson Button, la Formula 1 parla sempre inglese. Con una gara di anticipo rispetto al calendario, il pilota britannico della Brawn Gp è riuscito a laurearsi campione del mondo in una stagione sempre al comando fin dal primo Gran Premio in Australia. Non succedeva dal 2004, dai tempi di un certo Michael Schumacher: nel Gp del Brasile all’idolo delle ragazzine è bastato un quinto posto e i problemi incontrati dai suoi due diretti avversari per lasciare l’iride Oltre Manica. Il compagno di squadra brasiliano nella scuderia dell’ex di Maranello Ross Brawn, Rubens Barrichello, partito in pole non è andato oltre una insignificante ottava posizione, scavalcato in classifica anche dal tedeschino della Red Bull, Sebastian Vettel, giunto quarto al termine di una bella rimonta cominciata dalla 16/a piazza in griglia.

A vincere la corsa, per la cronaca, ci ha pensato l’australiano Mark Webber su Red Bull davanti alla Bmw di Robert Kubica e alla McLaren dell’ormai ex iridato Hamilton. Male le Ferrari rallentate dalle defaillance in avvio della McLaren di Heikki Kovalainen, sotto indagine da parte dei commissari Fia per l’uscita dai box con il bocchettone attaccato che ha ostacolato la Rossa di Kimi Raikkonen in fiamme per alcuni istanti. Solo sesto alla fine il finlandese, mentre l’altro ferrarista Giancarlo Fisichella non è riuscito a far meglio di un undicesimo posto.

Pronti via ed è subito safety-car: dopo il semaforo verde succede di tutto sul circuito di Interlagos. Barrichello scatta in testa davanti a Webber e Raikkonen, autore di una grande partenza. Iceman scavalca Trulli e Sutil che poi si toccano, vanno fuori pista e danno vita ad una lite plateale con l’abruzzese visibilmente arrabbiato. Poi arrivano i problemi per le due Ferrari: Fisichella va fuori pista per evitare una collisione con la McLaren di Kovalainen e dopo un breve tragitto sull’erba rientra in pista. Raikkonen subito dopo il buon avvio si ritrova con il musetto danneggiato ed è costretto a rientrare ai box dove nel rientrare nella pit-line viene ostacolato da Kovaleinen che riparte con il tubo attaccato.

Il finlandese rischia grosso, la sua F60 fa una spettacolare fiammata e dopo l’uscita della safety-car si ritrova solo 14/o. Sia questo episodio che quello che ha visto coinvolto Fisichella (16/o dopo il via) sarà posto sotto indagine da parte della Fia con imputato l’altro finlandese delle frecce d’argento. Fuori gara in avvio anche la Renault di Fernando Alonso coinvolta nell’incidente tra Sutil e Trulli.

La safety-car esce e la classifica vede in testa Barrichello seguito dalla Red Bull di Mark Webber e dalla Bmw di Robert Kubica. Il leader del Mondiale Button si ritrova in zona punti, mentre le Ferrari frenate dalle manovre di Kovalainen devono accontentarsi delle retrovie. Dopo sedici giri si ferma la Williams di un ottimo Nico Rosberg per problemi al cambio, lo segue dopo qualche giro la Bmw di Nick Heidfeld.

Dopo il primo pit-stop Barrichello da leader della corsa si ritrova terzo dietro a Webber e Kubica e con alle spalle il compagno di scuderia Button e Vettel. Qui cominciano a svanire i sogni di gloria del campione di casa: la sua Brawn perde via via competitività fino agli ultimo giri quando un problema ad un pneumatico lo relega all’ottavo posto. Risultato: Button alla bandiera a scacchi, sventolata da un sorridente Felipe Massa, è campione del mondo con 89 punti contro i 74 di Vettel, giunto quarto, e i 72 di Barrichello. La Brawn Gp fa festa anche per il titolo costruttori, mentre la Ferrari scavalcata al terzo posto della Mclaren attende il verdetto della Fia sulle manovre azzardate di Kovalainen

Comments (3)

CICLISMO – Evans vince il Mondiale, male l’Italia

from http://www.gazzetta.it

Evans campione del Mondo
A Mendrisio Cunego solo 8°

L’australiano scatta sull’ultima salita e taglia da solo il traguardo di Mendrisio: secondo il russo Aleksandr Kolobnev, terzo lo spagnolo Joaquim Rodriguez. Il neo iridato: “Questa giornata è una risposta a tutti i piazzamenti”. Cunego: “Non sempre si può vincere”

L'esultanza dei tifosi australiani
L’esultanza dei tifosi australiani

MENDRISIO (Svi), 27 settembre 2009 – Un bacio alle tribune, agli amici, alla sua gente: Cadel abita a Stabio, proprio uno sguardo dal percorso di Mendrisio. Un bacio, ancora più intenso, alla fede nuziale che portava al collo. E sul podio, in maglia iridata, ha pianto.

PRIMO AUSTRALIANO — Cadel Evans, 32 anni, è il primo australiano a vincere il Mondiale professionisti in 82 anni di storia e 76 edizioni. Ha attaccato nel falsopiano che portava alla salita di Novazzano, quando mancavano cinque chilometri alla conclusione. Nessuno degli altri otto che componevano il gruppetto in testa alla corsa, tra i quali Cunego, ha provato a replicare con la stessa intensità. E così l’australiano, cresciuto ciclisticamente in Italia prima alla Saeco e poi alla Mapei di Giorgio Squinzi sotto la direzione di Roberto Damiani e Aldo Sassi, ha vinto con 27″ sul russo Aleksander Kolobnev, già argento a Stoccarda 2007 dietro Bettini, e sullo spagnolo Joaquim Rodriguez; quarto Sanchez a 30″, quinto Cancellara e ottavo, a 53″, Damiano Cunego.

Il bacio alla moglie Chiara. Reuters
Il bacio alla moglie Chiara. Reuters

“RISPOSTA AI PIAZZAMENTI” — “Questa corsa era casa mia – ha detto Evans tra l’emozione e il pianto -, e questa maglia è una grande promozione per il Mondiale 2010 che si svolgerà in Australia, a Geelong, che è la mia città. La vittoria è una risposta alle critiche che mi erano arrivate in questi anni perché non vincevo. Ma io a casa ho sette medaglie conquistate ai Mondiali in mountain bike, anche se nessuna è d’oro. Questa giornata è una risposta a tutti i piazzamenti”. Soprattutto al Tour de France: 2° alle spalle di Alberto Contador nel 2007 e di Carlos Sastre nel 2008; 3° alla Vuelta che si è conclusa una settimana fa, battuto da Alejandro Valverde (e Samuel Sanchez) per una foratura nella tappa di Sierra Nevada, quando perse 1’15″.

Il pianto di gioia di Chiara, moglie italiana di Evans. Ap
Il pianto di gioia di Chiara, moglie italiana di Evans. Ap

ITALIA, POKER MANCATO — L’Italia di Ballerini ha mancato il poker consecutivo in una corsa molto strana, disputata a ritmo regolare e senza scossoni praticamente sino all’ultimo giro. Sono mancati soprattutto gli uomini che dovevano provare a fare selezione nell’ultima tornata, come Ivan Basso e Pippo Pozzato. Cunego è rimasto solo a fronteggiare gli attacchi di uno scatenato Cancellara sia sulla salita di Acquafresca sia in discesa, ma il veronese, pur ammirevole per la grinta che ha dimostrato, alla fine non aveva le gambe per rispondere agli avversari. “Non sempre si può vincere”, è stato il suo commento..

Comments (1)

NUOTO – La via dei costumoni…

prima del Mondiale di Roma…

dopo i Mondiali di Roma…

…ma arriveranno i nuovi blocchi…

Lascia un commento

NUOTO – Pellegrini oro con record del mondo, abbattuta la barriera dei 4 minuti sui 400 stile libero

from www.gazzetta.it

Nuoto, Federica Pellegrini oro e record nei 400 s.l.

Federica Pellegrini ha vinto la medaglia d’oro nei 400 metri stile libero. ai Mondiali di Roma conquistando anche il nuovo record del mondo con 3’59″15

Lascia un commento

MOTO GP – Valentino vince ancora, e sono 100….

from www.gazzetta.it

Vale, che giornata
“Non la scorderò mai”

Rossi felice per l’importante vittoria di Assen, la numero 100: “È fantastico, e mi diverto ancora. Grazie alla famiglia, agli amici e alla Yamaha. Oggi ho fatto una gara perfetta”. Lorenzo: “Complimenti a lui è stato molto bravo”. Stoner, altri guai di stomaco: “Devo capire cos’è, mi sta costando troppi punti”

ASSEN (Olanda), 27 giugno 2009 – “È una giornata che non scorderò mai”. Il giorno delle 100 vittorie in carriera, Valentino Rossi ha tagliato un altro incredibile traguardo. “È davvero emozionante – ha detto dopo il trionfo di Assen il pilota della Yamaha – è tosto arrivare fin qui, fino alle 100 vittorie. Anche quando ne mancavano “solo” una trentina pensavo che non ce l’avrei fatta. È fantastico. E mi diverto ancora. È bello avere raggiunto questo traguardo qui, ad Assen, perché è un circuito che ha una grande storia. Questa è l’Università del motociclismo e ho fatto una gara perfetta. Mi sento anche un po’ più forte del passato perché questa di solito non era una delle mie piste preferite”.

Rossi festeggia la vittoria. Reuters
Rossi festeggia la vittoria. Reuters

RINGRAZIAMENTI — Il piano di oggi era delineato, partire e salutare tutti. “Ho fatto una bella partenza – ha detto Rossi – un’altro duello come quello di Montmelo’ non lo volevo proprio. Dopo pochi giri ho capito che ero più veloce di Stoner ed ero velocissimo in due o tre punti, ho cercato di sfruttarli andando via a Lorenzo. Posso dire di aver fatto una gara perfetta. Mi godo il momento, 100 vittorie sono importantissime. Speriamo di vincerne un altro po’. Devo ringraziare tanta gente: il mio team, la Yamaha visto che la mia moto a paura, la mia famiglia, i miei amici. È anche grazie a loro se continuo ad avere motivazioni per continuare a correre e vincere”. Domenica è già tempo di tornare in pista, la MotoGP corre a Laguna Seca: “Abbiamo solo otto giorni per rilassarci e recuperare le batterie. Lì l’anno scorso Stoner faceva paura, ma anche noi non andavamo male…, penso che sarà un’altra grandissima lotta e ci sarà anche Stoner come Lorenzo”.

Rossi 'lavato' da Lorenzo e Stoner. Reuters
Rossi “lavato” da Lorenzo e Stoner. Reuters

L’EROE DEL GIORNO — Lorenzo oggi ha provato a contenere Valentino ma poi tra la partenza sbagliata (problemi con la frizione) e l’usura delle gomme, alla fine ha deciso di accontentarsi del secondo posto. E poi ha sportivamente reso omaggio al rivale con belle parole: “L’eroe del giorno è Valentino – ha detto – è stato molto bravo anche oggi, oggi girava mezzo secondo più veloce delle prove e per recuperare ho dovuto fare dei giri velocissimi, ma poi la gomma anteriore ha cominciato a chiudere e ho pensato: “Il secondo posto è perfetto…”. Jorge sa che ora l’unica possibilità è restare il più possibile vicino al rivale: “Lui ha un’esperienza che a me forse ancora manca. Devo stargli addosso e vedere di fare qualcosa se ne avrò l’occasione”.

STONER, UN MISTERO — Terzo posto per Casey Stoner che anche oggi come a Montmelo’ ha corso debilitato da problemi di stomaco non ancora chiariti: “Pensavo sinceramente di stare bene ma nel corso del week-end le cose sono mano a mano peggiorate e anche se ho preso delle vitamine e degli integratori, nulla sembra aver funzionato. Adesso chiaramente dobbiamo andare un po’ più a fondo alla cosa perché non è possibile andare avanti così, ci sta costando troppi punti”. Così l’australiano ha spiegato la sua gara. “Grazie al cielo anche oggi avevo a disposizione una moto fantastica e devo essere grato alla mia squadra per questo – ha detto – grazie anche al dottor Macchiagodena che mi ha assistito con grande attenzione e tempestività sia in Spagna sia qui ad Assen. Invece è un po’ una sfortuna che non ci sia molto tempo adesso per recuperare prima di Laguna ma staremo a vedere come si mettono le cose e cosa possiamo fare”.

Lascia un commento

FORMULA 1 – Scongiurato il doppio campionato, vince la FOTA

from www.gazzetta.it

Il trionfo di Montezemolo
“La dittatura è finita”

Il presidente della Ferrari felice per l’accordo Fia-Fota: “Accolte tutte le nostre richieste. Mosley può cambiare idea? Noi no, a ottobre lascia. Diceva che non sapeva cosa fosse la Fota, Ecclestone che dave le carte della Fota al cane, oggi hanno avuto parole ben diverse”

PARIGI (Francia), 24 giugno 2009 – Luca Montezemolo e la Ferrari sono fra i grandi vincitori nell’accordo Fia-Fota di oggi a Parigi. Il presidente della Fota e della Ferrari ha espresso la sua contentezza per le decisioni di oggi.

Ecclestone e Mosley a capo chino, Montezemolo invece sorride. Ap
Ecclestone e Mosley a capo chino, Montezemolo invece sorride. Ap

IRREVOCABILE — “La soddisfazione è che tutte le nostre richieste sono state accettate – ha detto Montezemolo – a noi premevano tre cose: che la F.1 restasse F.1 e non diventasse F.3, che non ci fosse un dittatore, ma ci fosse una scelta dei regolamenti condivisa e non imposta; e che chi possiede i team fosse consultato e avesse voce in capitolo. Mosley ha annunciato che per ottobre lascerà, con una decisione irrevocabile, e che fino ad allora non si occuperà di F.1”.

STABILITA’ — “Ora finalmente abbiamo stabilità dei regolamenti fino al 2013. Voglio ringraziare tutti i nostri tifosi, perché il pubblico non ne poteva più di questi cambiamenti. Speriamo che l’anno prossimo, con i regolamenti finalmente stabili, vedremo anche una Ferrari vincente. Mosley potrebbe cambiare idea? Lui sì, ma noi non la cambieremo. È stata fondamentale l’unità dei team, delle case costruttrici automobilistiche. Ecclestone diceva che le carte della Fota le dava al cane, Mosley diceva che non sapeva cosa era la Fota: oggi mi pare che entrambi abbiano avuto parole ben diverse”.

Lascia un commento

Older Posts »