Posts Tagged toyota

FORMULA 1 – Button in Pole, Massa quarto

from www.gazzetta.it

MONTMELO’ (Spagna), 9 maggio 2009 – Macchine nuove ma comanda sempre la BrawnGP di Jenson Button. Almeno in qualifica. È il verdetto delle prove di Montmeló con l’inglese in pole position, la terza della stagione, in questo GP di Spagna che si corre domani. Il leader iridato ha preceduto il solito pericolosissimo Sebastian Vettel, il compagno di squadra Rubens Barrichello e la Ferrari di Felipe Massa. Dunque per la rossa un risultato notevole che va confermato assolutamente in gara domani. A seguire Webber, Glock, Trulli e Alonso. Male la McLaren con Hamilton 14° e Kovalainen 18°.

come in malesia — Per la Ferrari pesa comunque l’errore di valutazione compiuto in Q1 costato l’eliminazione immediata di Kimi Raikkonen. Il finlandese ha infatti completato solo 5 giri ottenendo un 1’21″291 ritenuto sufficiente per la qualificazione. Invece all’ultimo secondo la Toyota di Jarno Trulli ha relegato Kimi al 16° posto, posizione a dir poco pessima in vista del GP di domani. E purtroppo per questo 2009 non è una novità per il Cavallino: era stato commesso un errore analogo nelle qualifiche del GP della Malesia quando Massa fu escluso subito dopo la la prima fase. “Pensavo di farcela – ha detto Kimi – poi non sono voluto uscire e questa volta ci è andata male. È stato un errore che ci costerà tanto, ma ormai non possiamo farci nulla. Certo, non è bello ma l’auto va, è una buona macchina, vediamo in gara come va. Se la nuova auto può vincere? Sicuramente c’è stato un miglioramento rispetto all’ultima corsa, vedremo”.

MINACCE TOYOTA — Oggi intanto da registrare anche l’uscita allo scoperto della Toyota che minaccia di non iscriversi al Mondiale 2010. “È molto probabile che non ci iscriveremo, almeno che qualcosa cambi in maniera significativa ha detto il presidente John Howett in un’intervista al magazine Autosport – con queste regole non possiamo garantire l’iscrizione, ci sono preoccupazioni relative al processo di governance in questo sport. Dalla nostra prospettiva ci sono una serie di preoccupanti questioni che necessitano di un chiarimento prima che la Toyota possa garantire l’impegno per il futuro. Noi vogliamo esserci ma ora dobbiamo riflettere a lungo e intensamente su cosa dobbiamo fare in futuro”.

Annunci

Lascia un commento

FORMULA 1 – Vince ancora Button, primi punti per la Ferrari

from www.repubblica.it

Aveva ragione Alonso: a inizio stagione quando aveva visto filare la BrawnGp aveva sentenziato “Questi non li ferma più nessuno”. E infatti anche in Bahrain Button ha fatto letteralmente a pezzi tutti, anche la coppia Trulli-Glock che con la velocissima (in prova) Toyota partivano dalla prima fila.

Dopo di lui il fortissimo Vettel, seguito poi da Trulli, Hamilton, Barrichello, Raikkonen, Glock, Alonso. Massa ? Solo quattordicesimo. La Ferrari in ogni caso racimola i primi punticini della stagione, ma è una magra, magrissima consolazione. E per capire la profonda crisi Ferrari basta analizzare i due eventi della gara: Raikkonen si è beccato 20 secondi di distacco da Glock dopo appena nove giri dalla partenza, mentre a 22 giri alla fine Button ha doppiato Massa. La macchina di Maranello insomma non va proprio: i tempi parlano chiaro. A fine gara Button e Vettel giravano sul passo del 35,5, Raikkonen sul 36,4. Tutti con gomme dure e tutti con la stessa benzina a bordo.

In ogni caso la vittoria di Button segna profondamente la classifica mondiale perché grazie ai dieci punti conquistati oggi Jenson vola a quota 31 punti. Alle sue spalle il compagno di squadra Rubens Barrichello a 19 punti e il pilota tedesco della Red Bull Sebastian Vettel, terzo, a 18. L’italiano della Toyota Jarno Trulli sale dal sesto al quarto posto con 14,5 punti. Ed è proprio da questa clamorosa classifica (dove mancano sia Ferrari che McLaren, i due top team) che riparte la polemica sull’eccessiva superiorità tecnica della Brawn: “Abbiamo visto che le due Brawn sono imbattibili – ha tuonato il team principal Renault Flavio Briatore – ma non ha proprio senso correre così: la Red Bull ha senso che sia lì davanti, per gli altri ha molto meno senso”.


In ogni caso è inutile polemizzare: ora occorre correre ai ripari, montare il diffusore posteriore, perfezionare il Kers, fare qualsiasi cosa per recuperare il gap dalla diabolica Brawn Gp. Ferrari e McLaren, con la loro enorme capacità organizzativa, ce la possono fare. E le prime novità per la Rossa si dovrebbero vedere già a partire dal prossimo Gp dove debutterà finalmente il magico diffusore posteriore.

Ordine d’arrivo
1. Jenson Button (Gbr) Brawn GP 1h31’48″182 (media 201,456 km/h);
2. Sebastian Vettel (Ger) Red Bull + 7″187;
3. Jarno Trulli (Ita) Toyota + 9″170;
4. Lewis Hamilton (Gbr) McLaren-Mercedes + 22″096;
5. Rubens Barrichello (Bra) Brawn GP + 37″779;
6. Kimi Raikkonen (Fin) Ferrari + 42″057;
7. Timo Glock (Ger) Toyota + 42″880;
8. Fernando Alonso (Spa) Renault + 52″775;
9. Nico Rosberg (Ger) Williams + 58″198;
10. Nelson Piquet Jr. (Bra) Renault + 1’05″149;

Classifica piloti
1. Jenson Button 31 punti;
2. Rubens Barrichello 19;
3. Sebastian Vettel 18;
4. Jarno Trulli 14,5;
5. Timo Glock 12;
6. Mark Webber 9,5;
7. Lewis Hamilton 9;
8. Fernando Alonso 5;
9. Nick Heidfeld 4;
10. Heikki Kovalainen 4;
11. Nico Rosberg 3,5;
12. Kimi Raikkonen 3;
13. Sebastien Buemi 3;
14. Sebastien Bourdais 1.
1. Brawn Gp 50 punti
2. Red Bull 27.5
3. Toyota 26.5
4. Mclaren-Mercedes 13
5. Renault 5
6. BMW Sauber 4
7. Toro Rosso 4
8. Williams 3.5
9. Ferrari 3

Classifica costruttori

Comments (1)

FORMULA 1 – Pole di Trulli dedicata all’Abruzzo

from www.gazzetta.it

L’italiano esulta per la pole: “Bello per la Toyota e per la gente della mia regione. E dire che avevo problemi alla macchina”. In casa Ferrari delusione a metà. Massa: “C’è da lavorare anche se essere tra i primi 10 non è male”. Raikkonen: “Conterà la strategia”

Jarno Trulli sorride dopo la pole in Bahrain. Ap

Jarno Trulli sorride dopo la pole in Bahrain. Ap
SAKHIR (Bahrain), 25 aprile 2009 – Felice, ma senza esagerazioni. Jarno Trulli ha celebrato così la bellissima giornata Toyota oggi in Bahrain. Pole position col compagno di squadra al proprio fianco è un risultato eccezionale per il team giapponese. Però resta la gara di domani e fare bene la corsa diventa l’obiettivo primario. Dunque l’abruzzese esulta ma resta anche concentrato.
SODDISFAZIONE – “Non è stata una qualifica facile per tutti. Dopo la prima manche abbiamo avuto problemi ai freni, sapevo che avevo una buona macchina e che potevo conquistare la pole – ha detto dopo l’impresa – è un risultato importante per la Toyota e per tutto il team. Ho dovuto imbarcare più benzina perché sembrava esserci un problema alla pompa e anche ai freni avevo dei problemi. Ma alla fine ce l’ho fatta, è stata una bellissima soddisfazione”. Con una dedica scontata: “La dedica è scontata – ha detto – alla mia regione dove sapete cosa è successo. Spero che questo risultato sia anche di supporto alla campagna di beneficenza che ho promosso“.
QUALE FERRARI – In casa Ferrari, invece, l’ottavo e il decimo posto di Massa e Raikkonen è un risultato dai due volti. Deludente perché quarta e quinta fila sono sempre difficili. Positivo perché da quanto visto nelle prime tre gare oggi poteva anche finire peggio. Massa è equilibrato nel giudizio della giornata: “Siamo cresciuti – ha detto il brasiliano – ma c’è ancora molto da lavorare. Ci sarà da lottare, perché mi sembra che ci siano molte macchine vicine dal punto di vista delle prestazioni. Dovremo fare il meglio. Certo essere tra i primi 10 è positivo rispetto a quanto abbiamo fatto finora, anche se il mio ottavo posto non è proprio quello che speravo…”.
STRATEGIE – Come sempre molto essenziale Raikkonen: “Ho fatto un buon lavoro nella prima e nella seconda qualifica, poi ho finito i pneumatici nell’ultima. Strategia? Vedremo come saremo messi rispetto agli altri, vedremo più avanti”.

Lascia un commento

FORMULA 1 – Ferrari, perso il ricorso per il diffusore

from www.gazzetta.it

A Parigi è stato deciso che la protesta guidata dalla Ferrari contro Toyota, Williams e BrawnGP non è accettabile. Confermati i risultati dei primi due GP della stagione

Ross Brawn, 54 anni, all'uscita della sede della Fia. Afp

Ross Brawn, 54 anni, all’uscita della sede della Fia. Afp
PARIGI, 15 aprile 2009 – La Corte di Appello della F.1 ha deciso di respingere la protesta di Ferrari, Renault, Red Bull e Bmw contro l’uso dei diffusori da parte di Toyota, Williams e BrawnGP. Pertanto vengono confermati i risultati dei primi due GP della stagione. La prossima gara è in programma nel weekend in Cina.
In un comunicato la Fia ha spiegato che: “Date le argomentazioni proposte e le evidenze del caso, la corte conclude che i commissari hanno correttamente ritenuto le auto in questione confacenti al regolamento vigente”.

Comments (1)